search
top

1177 a.C. Il collasso della civiltà

Eric H. Kline

1177 a.C.

Schermata 2014-11-11 alle 10.06.47

«1177 a. C. è il più bel libro che sia stato scritto su uno dei più impressionanti punti di svolta della storia».

In libreria dal 13 novembre 2014

 

Nel 1177 a.C., e nei pochi decenni successivi, una complessa civiltà integrata – potremmo dire «globalizzata» –, che andava dai regni minoici all’impero ittita, dai babilonesi del meridione ai micenei cretesi, dai canaaniti agli egizi ai popoli dell’Egeo, venne spazzata via per sempre.
Una congiuntura climatica sfavorevole, lo spostamento in massa dei bellicosi «Popoli del mare», il collasso del mercato internazionale dello stagno, rivolte interne… questi, ed altri problemi locali, hanno estinto in pochi anni l’intera civiltà del bronzo, la più complessa e organizzata del mondo antico. Era stata un’organizzazione solida e funzionale, che sembrava intramontabile, come la nostra oggi. Caduto il primo anello di questa fenomenale catena organizzativa, cadde anche il secondo, e poi il terzo, in pochi anni. In breve tempo tutto collassò e le fiere civiltà che avevano governato porzioni enormi del mondo conosciuto si sciolsero rapidamente, lasciando poco o niente della loro millenaria esistenza.

A raccontarci questa storia è uno dei protagonisti indiscussi degli scavi archeologici dell’epoca del bronzo. Il suo racconto ha una trama narrativa irresistibile, come un giallo dell’antichità, con racconti in presa diretta e flashback che rendono viva e palpabile una vicenda così antica, eppure – per analogia – così terribilmente vicina alla nostra.

 

Eric H. Cline è docente nel Dipartimento di Lingue e civiltà classiche del Vicino Oriente e Direttore del Capitol Archaeological Institute presso la George Washington University. Ha al suo attivo 30 campagne di scavo in Israele, Egitto, Giordania, Cipro, Grecia, Creta e negli Stati Uniti, tra le quali nove campagne presso il sito di Megiddo (l’Armageddon della Bibbia), in Israele, di cui codirige il sito archeologico, così come codirige il sito di Tel Kabri. Ha vinto per ben tre volte il Premio «Best Popular Book on Archaeology» della Biblical Archaeological Society, è spesso apparso in televisione e in radio ed è prolifico autore di articoli scientifici e di libri divulgativi, tra i quali The Battles of Armageddon. Megiddo and the Jezreel Valley from the Bronze Age to the Nuclear Age (2000), Jerusalem Besieged. From Ancient Canaan to Modern Israel (2004), From Eden to Exile. Unraveling Mysteries of the Bible (2007), Biblical Archaeology. A Very Short Introduction (2009), e The Trojan War. A Very Short Introduction (2013). 1177 a.C. è il suo primo libro tradotto in italiano.

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47580 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47744 KB
Better Tag Cloud