search
top

28/01/2013 – “Viteliú – Il nome della Libertàâ€�


Tipo evento:
Presentazione di un libro

Città: Ascoli Piceno

Descrizione
È il primo vero Romanzo Storico dell’epopea italica a livello nazionale. Si chiama “Viteliú – Il nome della Libertà� (dal termine osco antico ed originario della parola latina “Italia� la cui pronuncia è “VITELIO�) ed ha l’ambizione di riuscire a riportare alla luce ottocento anni di storia per lo più ignorati dalla cultura generale. Rivelando, attraverso un intreccio narrativo emozionante e coinvolgente, le origini della Prima Italia. In uscita, in tutte le librerie della penisola a dicembre, “Viteliu� è il romanzo d’esordio dello scrittore e saggista Nicola Mastronardi (53 anni, per metà molisano e per metà abruzzese, sua nonna andava a scuola con Ignazio Silone). Il volume, 488 pagine edito da Itaca Edizioni, prende spunto dalla Guerra Sociale del 91 avanti Cristo, quella che qualcuno ha definito “la vera rivoluzione italiana�, quando dodici popoli italici si unirono in una coalizione ed osarono sfidare la resistenza romana a concedere ai popoli Socii la pienezza dei diritti politici ed economici. Ben presto lo scontro per la cittadinanza si trasformò in un conflitto tra i più sanguinosi mai combattuti in tutta la millenaria storia della penisola, nel quale si confrontarono la repubblica conservatrice romana e una nuova entità politico federale che si chiamò: Viteliu = Italia. I rivoltosi fondarono infatti il proprio stato etnico, batterono moneta (per la prima volta incidendo su argento e oro la parola Viteliu-Italia) e cercarono, scendendo in campo con un esercito di centomila uomini, di conquistare l’indipendenza e l’identità cancellata. Tentarono in effetti di sostituirsi a Roma nel dettare i destini della penisola. Uno scontro cruento dal quale la repubblica romana uscì completamente trasformata, dovendo riconoscere agli Italici – venti anni dopo - onore e virtù, parità di diritti e tutto quanto avevano richiesto prima dello scontro. Da quel momento (69 avanti Cristo) non fu più solo Roma a conquistare il mondo ma la “Tota Italia� nazione unita e più forte di tutte le nazioni allora esistenti sulla faccia della terra. Gli Italici, da sempre commisti alle origini stesse di Roma attraverso l’etnia sabina, furono in sostanza una delle colonne portanti del costruendo impero.

Web:
http://viteliu.wordpress.com/

Dettagli:
Link ai dettagli su Libera il Libro





Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47609 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47781 KB
Better Tag Cloud