search
top

Mr Jones e lo zoo della Torre di Londra

«In fondo non chiedo altro che di poter ordinare una pizza a domicilio!» esclamò contrariata Hebe a Balthazar Jones. Il beefeater non rispose, non potendo negare che non c’era tassista, riparatore di lavatrici, garzone del giornalaio o funzionario incaricato di compilare un questionario che non ritenesse fittizio il loro indirizzo.
Egli la guardò con quegli occhi color opale pallido che chi lo incontrava una volta non dimenticava più. «Dove altro potresti vivere in mezzo a novecento anni di storia?» le domandò.
La moglie incrociò le braccia sul petto. «Praticamente in qualsiasi luogo della Grecia» rispose. «E sarebbe anche molto più antico.»
«Non credo che ti renda conto di quanto sia stato fortunato a trovare questo lavoro.»
«Una persona fortunata è qualcuno che pianta ciottoli e raccoglie patate» replicò lei, evocando il misticismo greco dei suoi nonni.

Un estratto del nuovo libro di Julia StuartMr Jones e lo zoo della Torre di Londra”, edito da Corbaccio ed in tutte le librerie dal 13 ottobre scorso.

Definito «Deliziosamente surreale e commovente» dal Washington Post.

Una lettura per chi ama gli intrecci, gli equivoci e le descrizioni vivaci della vita quotidiana. Da consigliare a chi è piaciuto “L’eleganza del riccio”.

Vi voglio dare qualche informazione in più su questo libro, aspetto le vostre recensioni:

Il libro

Quando Buckingham Palace annuncia che gli animali esotici verranno trasferiti dallo zoo alla Torre di Londra, al guardiano della Torre Balthazar Jones, proprietario della tartaruga più vecchia del mondo, viene conferito il prestigioso incarico di occuparsi della faccenda. Ma la Torre di Londra è già abitata, in verità, da altri «esotici» individui, fra cui il reverendo Septimus Drew, scrittore nottetempo di romanzetti erotici, il Maestro dei Corvi che sorveglia i maestosi pennuti senza i quali la corona britannica è destinata a cadere, Ruby Dore, la cameriera dell’amena locanda «La ruota della tortura», per non parlare dello stesso Mr Jones e della moglie greca Hebe, impiegata all’ufficio oggetti smarriti della metropolitana, alle prese con dentiere, bambole gonfiabili, urne cinerarie e altri improbabili reperti. Riuscirà questa piccola e stravagante comunità ad affrontare la convivenza con i nuovi «vicini di casa» senza lasciarsi travolgere dai malumori provocati dalle nuove incombenze?

L’autrice

È cresciuta in Inghilterra ma è vissuta per alcuni periodi in Francia e in Spagna insegnando inglese. Dopo aver studiato giornalismo ha lavorato per molte testate regionali, fino a quando è diventata parte del prestigioso staff di giornalisti dell’Indipendent, con cui ha lavorato per ben otto anni.

Il suo primo romanzo, Monsieur Ladoucette e il Club dei cuori solitari, è stato pubblicato in Inghilterra da Harper & Collins.

Dal 2007 si è trasferita con il marito giornalista nel lontano Bahrain, un arcipelago del Golfo Persico, dove ha portato a termine il nuovo romanzo Mr Jones e lo zoo della Torre di Londra.

Buona lettura!

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47599 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47766 KB
Better Tag Cloud