search
top

DOLORE FANTASMA di Thomas Enger

Thomas Enger

 

DOLORE FANTASMA

In libreria dal 1 ottobre 2012

Traduzione dal norvegese di Giuliano D’Amico

 

 

 

Il suo nome è Thomas Enger. Tenetelo bene a mente: sta entrando nella schiera dei migliori giallisti del Nord. –  Politiken


Dopo aver conquistato il pubblico internazionale con Morte apparente, Thomas Enger continua la serie di Henning Juul: in Dolore fantasma il giornalista norvegese sarà di nuovo alle prese con un intricato caso di omicidio, misteriosamente legato al tragico incendio in cui aveva perso il figlio. E la trama di morte s’infittisce intorno a un’indagine sporca che insegue la verità dove finisce la coscienza e inizia l’ossessione.


Il libro“Scopri chi mi ha incastrato e ti dirò tutto quello che so sulla morte di tuo figlio”: questa la telefonata che riaccende la speranza in Henning Juul, il cane sciolto della redazione online di 123news, che insegue la verità più della notizia e non scende a patti che con la sua coscienza. Sono passati due anni dall’incendio che gli ha sfregiato il volto e portato via il piccolo Jonas, e che la polizia ha archiviato troppo in fretta come un incidente. Quella notte Henning ha perso una parte di sé che continua a pulsargli dentro come un dolore fantasma, e solo ora le sue vane indagini trovano aiuto in Tore Pulli, noto businessman con un passato criminale e ingiustamente condannato per omicidio. Entrambi vittime di una trappola perfetta e abbandonati dalla legge, giornalista ed ex gangster si ritrovano uniti in una lotta contro il tempo e contro ogni apparenza in nome della verità. Ma in che modo Tore Pulli può essere legato al misterioso incendio? Forse qualche inchiesta giornalistica a cui Henning stava lavorando in quel periodo aveva qualcosa a che fare con la sua cerchia di conoscenze malavitose? Tra veleni colombiani e miti nordici, musica rock e gang di immigrati svedesi, Thomas Enger tinge di nero una Oslo inondata dalla luce calda di fine estate con un nuovo thriller che esplora i diversi volti della sua città, addentrandosi nel retroterra umano dei delitti come negli interrogativi della coscienza. In un crescendo di tensione, e che diventa per Henning un faccia a faccia con i propri fantasmi, fino al brusco risveglio che ha il cacciatore quando si accorge di essere la preda.

 

L’autore Thomas Enger è nato nel 1973 a Oslo e ha sempre vissuto a Jessheim, in Norvegia. Musicista, compositore, scrittore e giornalista, collabora con le principali testate nazionali. Iperborea ha già pubblicato Morte apparente, considerato dalla stampa scandinava il miglior esordio degli ultimi anni. Primo di una serie di sei thriller, di cui Dolore fantasma è il secondo capitolo, ha venduto fin’ora 800mila copie nei 21 paesi in cui è stato pubblicato.

 

Hanno detto di lui:

 

Sorprendente e inatteso, come un fuoco nel mezzo di una tempesta di neve. – Panorama

Henning è un antieroe rinato dal buio. La nuova serie cult del giallo norvegese. – L’Unità 

Una prova più che convincente di uno scrittore che vi terrà all’erta. Con Morte apparente abbiamo a che fare con qualcosa di notevole, potete leggervelo e gustarvelo e vi creerà anche un po’ di tensione. Mi dispiace per chi è abituato a letture accomodanti, sono certo che questa storia vi terrà svegli.

Una cosa è certa: non vi annoierà. – Thriller Magazine

Si chiama Henning Juul: ricordatevi questo nome. Anche se sarà difficile che lo scordiate, perché è intelligente, lavora per un giornale online e il suo è il tipo di giornalismo investigativo che sembra sovrapporsi alle indagini ufficiali della polizia; è un misto di forza e fragilità che suscita la nostra empatia. – Wuz

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47609 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47769 KB
Better Tag Cloud