search
top

Amore Ottobrino


Amore Ottobrino

Balla sul mosto dal profumo selvatico,

sente il nostalgico grido del prato,

macchia di scarlatto rossore le ciglia di un fiore,

crea un mitico strascico di foglie

al vento che assopito le raccoglie;

ricama di delizia mattutina

quel soporifero fresco

che il cielo lascia sulla brina

e ti sveglio

sull’elegante sogno

che il sole crea a mezzogiorno:

l’ora più calda

di questo mese birichino

che si nasconde dietro

il lento passeggiare di un lombrico

o dentro l’imbrunirsi delle castagne

disperse sulla strada da un bambino.

Rubate emozioni dai toni scuriti

di corolle ormai dai petali ingialliti,

perché adesso tutto tinge

di goliardica stagione

anche le maniglie dell’amore;

fra i vivi ricci

biondi e mori dell’uva

matura la scia nascosta del sole

che picchia e scintilla

di meraviglia.

Ripenso a quando ti trovai

tra la marea delle lacrime

accartocciate di un albero

e ti dedicai

la malinconica ombra

della sera,

ma senza darmi una risposta

percepii scivolare

fra  le dita

la storia più antica:

il brivido sfumato di divino

che lasci, amore ottobrino.

Francesca Ghiribelli.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47620 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47788 KB
Better Tag Cloud