search
top

Anton Maria Maragliano 1664-1739

Daniele Sanguineti

Anton Maria Maragliano 1664-1739

 

AntonLibera

 

Sagep Editori s.r.l.

 

Questa volta è l’arte scultorea a essere messa sotto i riflettori grazie a uno degli assoluti protagonisti del Barocco Genovese: stiamo parlando di Anton Maria Maragliano (1664-1739), il cui nome, come tutti i liguri di certo sapranno, per un caso di eccezionale fortuna critica, è diventato sinonimo di scultura in legno policromo a Genova e in Liguria. Dotato di una capacità mai vista prima, l’artista ebbe un successo immediato, anche se è rimasto piuttosto sconosciuto al di fuori del suo territorio!

A distanza di quindici anni, la nuova monografia dedicata a questo grande maestro, attivo tra la fine del Seicento e il 1739, indaga nel dettaglio l’intero percorso artistico, soffermandosi, grazie a numerosi documenti inediti, sulla fase della formazione, sul contesto culturale di riferimento, sulla diversificata committenza (confraternite, famiglie aristocratiche, ordini religiosi) e sulla prassi gestionale di una bottega assai complessa e fitta di allievi.

Il corpus delle opere raccoglie, attraverso oltre duecento schede ben articolate, l’intera produzione nota, suddivisa in quattro sezioni che danno conto delle numerose aggiunte: le opere scolpite dall’artista, i bozzetti (attraverso un nuovo nucleo recentemente scoperto), le opere della bottega e quelle disperse. Il regesto e la trascrizione dei documenti costituiscono un importante approfondimento, mentre una sezione finale è dedicata, nello specifico, agli aspetti della tecnica scultorea e della stesura della policromia. Bellissime immagini a colori accompagnano la lettura del testo.

Daniele Sanguineti è funzionario storico dell’arte del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il ruolo di conservatore del Museo di Palazzo Reale di Genova. Collabora come professore a contratto all’attività didattica e di ricerca del Dipartimento di Storia dell’arte dell’Ateneo genovese. I suoi ambiti di indagine riguardano la pittura e la scultura genovese del Sei e del Settecento, con particolare riferimento ai protagonisti della stagione barocca, alla ritrattistica e alla scultura in legno, campo di indagine, quest’ultimo, approfondito anche in occasione del Dottorato di ricerca, svolto presso l’Università degli Studi di Udine.

 

 

Pagine social:

https://www.facebook.com/librocoitalia/posts/751541391527530

https://www.facebook.com/librocoitalia

 https://twitter.com/librocoitalia

 https://plus.google.com/u/0/b/112670839326976628386/+libroco/posts

Link all’acquisto:

http://www.libroco.it/dettaglio_libro/911082564108189/8863731985

 

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47627 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47797 KB
Better Tag Cloud