search
top

BIANCO E NERO


Un libro che risveglia i sentimenti, quelli veri e sinceri, un libro che riscalda il cuore e fa scendere una lacrima dell'amore. Critica la società, l'autore pugliese e rimpiange la semplicità della natura ed i suoi incantevoli paesaggi, infatti Alex si accorge di «vivere ma di non esistere del tutto». Filippo Gigante descrive la natura donando al lettore bellissimi scenari che fanno da sfondo alla sfilata di sentimenti e pensieri che dispiega pagina dopo pagina attraverso una scrittura sensibile e colma di sentimenti.
CONTINUA A LEGGERE SU: http://www.fanpage.it/bianco-e-nero-di-filippo-gigante

PAROLE DELL'AUTORE sul romanzo.
"BIANCO E NERO non è solo la storia del cammino interiore che farà il protagonista, ma è la sintesi di tutti quei numerosi viaggi, tra mille contrapposizioni, che ognuno di noi è disposto ad intraprendere in solitudine o in compagnia. Una storia incredibilmente poetica che tocca il cuore del lettore e che lascia spazio all'essenza delle piccole cose e di quei respiri così profondi che tracciano il viaggio delle vite di tutti tra nascita, morte e rinnovamento tra tutte le sfumature di una strada che spesso è smossa dalle tempeste. In questo libro si descrivono i momenti quotidiani del protagonista Alex, un ragazzo rimasto orfano del padre Domenico che vive con Marina, una madre alquanto assente in casa. Alex desidera trovare una strada nuova, dove sia possibile comprendere di cosa è fatta quella luce di tutti quei sorrisi che sempre riceve da suoi nonni paterni: Sato e Paola. Tra sogni premonitori, situazioni impreviste, emozioni di ogni tipo, amici, storie bellissime nel giardino dei nonni e passeggiate sulla riva del mare, giungerà un circo in paese. Alex farà amicizia con Damabiah un clown bianco, il quale lo condurrà su una strada mai percorsa... dove il cuore e la mente sapranno leggersi e rispettarsi reciprocamente. Abbiamo tutti bisogno di riscoprire le cose più semplici, ma essenziali di questa vita. Spero possiate innamorarvi di queste pagine e soprattutto dell'incontro, a mio avviso, coinvolgente ed emozionante tra Alex e il clown Damabiah."

Editore:
PHOTOCITY EDIZIONI

Genere: NARRATIVA

Estratto:
"Vorrei sedermi sulla riva del mare e contemplare un'alba o un tramonto. Vorrei tanto perdermi nei pensieri più felici, così da vivere serenamente ogni giorno... anche se sono sempre le tempeste a smuovere le nostre vite"
tratto da BIANCO E NERO (Riflessione del protagonista Alex)

"Nota i cambiamenti dei ritratti nelle foto. Ogni cosa porta con sé le proprie evoluzioni. Da un viso giovane, privo di pieghe, si passa ad un viso aggrinzito di rughe. Un seme cresce e diventa albero, una foglia cambia il suo colore con lo scorrere delle stagioni, l'energia compressa di ogni piccola o grande cosa resta, se pur in altre forme, stretta alla sua origine. Ogni momento potrebbe essere per te, per me e per noi tutti fonte di ispirazione o parte di quella memoria che può farti pensare a tutto, ma devi saper crescere grazie a tutto ciò che la tua stessa vita ha potuto respirare e condividere sul tuo percorso. Sai, anch'io ricomincio a pensare alla parola "fine" e si intrecciano, legati ad un lontano confine, quei ricordi amari che sembrano ferirti ripetutamente quando meno te lo aspetti. Se la mente ritorna a pensarci è perché il cuore ha salde le radici del tempo. Poi, nell'aria, fa eco la parola "inizio" e tutto, davanti a te, sembra far largo a qualcosa di nuovo, di diverso ma che prende esempio e sostegno dallo stesso passato di cui si nutrono le ferite dell'anima. E lì, dove saluti tra un inizio ed una fine, inizi a respirare l'essenza della parola "rinnovamento"."
tratto da BIANCO E NERO (Il nonno Sato, nel suo bellissimo giardino, dona alcune sue perle di saggezza)

Acquisto:
Titolo: BIANCO E NERO
Autore: FILIPPO GIGANTE
Casa Editrice: PHOTOCITY EDIZIONI
N° Pagine: 150
Codice ISBN: 978-88-6581-229-7
Prezzo: 10 EURO
Sito Ufficiale: www.filippogigante.it






Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47603 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47762 KB
Better Tag Cloud