search
top

Bicicletta

 

I tuoi cerchi si muovono ribelli

fra le dita affusolate

di due ruote meravigliate:

sono raggi più lucenti del sole

le tue ciglia affiancate

che intercedono sui campi emozionate.

Chi sei?

In quell’esile figura allineata

come su una lama

per dirmi

quanta strada

se ne è già andata;

vorrei raccontarti

Schermata 2015-08-13 alle 08.24.56i mille tesori

che i tuoi invisibili occhi

hanno nascosto

nella tremante luce

del tuo piccolo faro,

ma resto in silenzio

perché so che il mio pensiero

lo respiri nel vento.

Come un viandante,

te ne vai

tra le sperdute vie dell’infanzia,

quando come fervida lezione,

mi lasciasti

quell’indelebile cicatrice

su una gamba.

E adesso è ancora lì,

una minuscola ferita

ingrigita dal tempo,

ma non fa male,

come le tante battaglie della vita,

perché mi ricorda

la tua costante presenza,

o dolce e sconfinata amica;

è sempre speciale trovarti,

quando la salita è ripida

e la strada è un po’ smarrita:

ma non importa

se sei diventata un po’ scolorita,

sarai sempre

l’indimenticabile bicicletta di una vita.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47560 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47723 KB
Better Tag Cloud