search
top

C’è Nessuno? (Daniela Cattani Rusich)


Se mi venisse chiesto di descrivere questo libro utilizzando una sola parola, sceglierei l'aggettivo "esilarante". Ma poi aggiungerei che, per le vicende narrate, è anche profondamente "umano" e intriso di grande sensibilità. La storia si legge volentieri grazie allo stile fluido con cui l'autrice ci presenta i singoli personaggi che inaspettatamente si ritrovano legati l'uno all'altro da fili invisibili ma tessuti ad arte, come in un puzzle in cui i vari tasselli trovano infine la loro giusta collocazione, esistenze separate dal tempo e dalle vicissitudini della vita, ma che alla fine si riuniscono. L'io narrante, una persona apparentemente qualunque e praticamente "invisibile", in realtà si rivela molto importante ai fini degli sviluppi delle varie storie, perché fa da collante tra i vari personaggi. Il signor Nessuno è infatti l'inconsapevole fautore e regista dei destini altrui, che regala un lieto fine a vicende che sembrano non avere alcuna possibilità di giungere ad una felice conclusione. Nessuno si rende conto dei meriti del nostro protagonista, tranne forse una singola persona, sta a voi scoprire di chi si tratta! Concordo con l'autrice quando, ad un certo punto della narrazione, sostiene che "nessuno è nessuno a questo mondo": tutti abbiamo una parte attiva nella vita degli altri, anche se magari non ce ne rendiamo conto. Consiglio vivamente la lettura di questo libro a tutti coloro che amano le storie a lieto fine, ma non per questo scontate.

Recensito da OniOrny

Autore: Daniela Cattani Rusich

Genere: Narrativa - Romanzo breve

Perchè leggerlo?
E' divertente ma non superficiale.

Il pregio principale
Il sapiente intreccio tra i diversi personaggi.

Una frase significativa
"Nessuno è nessuno a questo mondo"




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47675 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47843 KB
Better Tag Cloud