search
top

“Figlie minori del secolo breve”

Schermata 2015-04-03 alle 12.26.11Presentazione del libro Figlie minori del secolo breve di Gigliola Biagini, 12 aprile 2015, Acquapendente 

 

 

Sarà domenica 12 aprile 2015, dalle 18:30, la presentazione del libro di Gigliola Biagini: “Figlie minori del secolo breve” edito dalla casa editrice Rupe Mutevole Edizioni nella collana editoriale Trasfigurazioni.

Gigliola Biagini sarà ospite al Teatro Boni di Acquapendente con il suo nuovo romanzo. Il reading, curato da Sandro Nardi, vedrà Serena Tini e Livia Pieri alle prese con le lettore tratte a “Figlie minori del secolo breve”. La recitazione sarà accompagnata dalle musiche di Fabio Saleppico.

Saranno presenti anche il sindaco di Acquapendente, Alberto Bambini, la relatrice Rosaria Francucci, l’Onorevole della Camera dei Deputati Alessandra Terrosi e Lidia Seri, la testimone.

Il romanzo racconta la storia di tre contadine del 1900. Le ragazze sono povere ed umiliate da un lavoro fin troppo pesante anche per le loro mani cresciute nel bisogno e nelle necessità. Le loro anime sono offese da soprusi ed amarezze di una vita non vissuta, di una vita che ha visto il regime totalitario del fascismo alternarsi alle due grandi guerre, all’aspra condizione della mezzadria ed ai condizionamenti della morale in mutamento.

L’autrice nel 2009 pubblica “Profumo dell’anima”, nel 2010 “Come ombre librate dalla luce”, nel 2012 “Nessuno dei vostri baci è caduto per terra”. Una grande passione, non solo letteraria, spinge Gigliola ad interessarsi di storie reali di donne in difficoltà che cercano di vivere la vita secondo i loro desideri, una grande difficoltà di molte donne ancora oggi nel Mondo.

Ed ora due parole con l’autrice Gigliola Biagini. Buona lettura!

 

A.M.: Ciao Gigliola, grazie per aver accettato questa mini intervista. Come nasce l’idea della presentazione del 12 aprile? Com’è il tuo rapporto con i lettori?

Gigliola Biagini: Ciao Alessia, grazie a te per avermi ospitato. L’idea di questa presentazione nasce grazie alla collaborazione che ho con la Te.Bo., un’associazione culturale che gestisce la stagione artistica del Teatro Boni di Acquapendente, ed altri eventi di spettacolo e cultura vari. Sarà di certo un’occasione importante per incontrare i lettori con i quali ho sempre un rapporto semplice e diretto.

 

A.M.: La locandina dell’evento cita diverse personalità dell’arte e della città che ti ospita. Ci racconti com’è nata questa collaborazione?

Gigliola Biagini: Il Teatro Boni, una perla dell’ottocento, è la cornice ideale per accogliere eventi di questo genere. Il reading viene curato dal direttore artistico Sandro Nardi e le letture saranno interpretate da attrici delle due compagnie amatoriali della città di Acquapendente: la “Retropalco” e “Gli sfacciati”, per le voci di Serena Tini e Livia Pieri. La relatrice dell’evento sarà Rosamaria Francucci, amica carissima, artista eclettica e costumista teatrale. Sarà presente anche Lidia Seri che ha raccolto le memorie della madre Loreta ed ha permesso che le trasformassi in un romanzo. Il sindaco Bambini Alberto e l’onorevole Alessandra Terrosi interverranno anche come illustri rappresentanti di una popolazione le cui radici affondano proprio nei contenuti della storia che io racconto. Ne sono lusingata e li ringrazio per la disponibilità e la sensibilità. 

 

Per pubblicare con Rupe Mutevole Edizioni invia un’e-mail (info@rupemutevole.it) alla redazione inviando il tuo inedito, se vuoi pubblicare nella collana “Trasfigurazioni” con la collaborazione di Oubliette Magazine invia ad: alessia.mocci@hotmail.it

 

Written by Alessia Mocci

Addetta Stampa (alessia.mocci@hotmail.it)

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47535 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47709 KB
Better Tag Cloud