search
top

Gli amici del mare


Dura la vita ai circoli pescatori di Vallescossa! Liti,scissioni,pescate miracolose,naufragi tentati,vedove allegre,mareggiate,infarti,botte e gran falò finale. Divertente.

Editore:
Giampiero Barale

Genere: romanzo

Estratto:
....Non solo di questioni personali si trattava, comunque. C'era anche qualcosa di più sotterraneo e inconfessabile.
Nel tempo il Circolo Pescatori era diventato più una associazione di pensionati danzanti e forchettari, che un unione di uomini maschi e fieri dediti al mare....

...quando iniziarono ad infilare le mezze sardine sui primi ami del palamito, si era alzato un leggero venticello e il mare, increspandosi, faceva ondeggiare la "Marianna", si che le operazioni di innesco risultavano abbastanza difficoltose...

Lui che era l'unico scapolo tra gli "Amici" e, per giunta, l'unico in grado di esibirsi a petto nudo, passava i pomeriggi ad armeggiare attorno alla barca. Piccole e grandi modifiche inutili. Tagliare, inchiodare, levigare; muscoli in vista, capelli taglio militare, occhi azzurri. Non passava inosservato tra il pubblico femminile...

...i turisti rompevano bellamente l'anima. Appena inquadravano prerogative e attività degli "Amici" si facevano sotto.
"Voi qui che esche usate?" Detto con forte accento torinese alle nove del mattino era una domanda suicida...

...In quello scenario di squallore dal "Circolo Pescatori", con perfidia, partì l'ultimo affronto.
Una bella mattina Sandro trovò ripetuto, pari all'anno prima, lo scherzetto dell'orto.
Due file di pomodori, con tanto di solchi e canne, messe di traverso tra le barche e il mare.
I nostri quattro, tranquilli, a un tavolo piazzato davanti alla baracca, giocavano a scopone come se la cosa non li riguardasse.




Acquisto:
lulu.shop/it/Giampiero Barale




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47584 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47756 KB
Better Tag Cloud