search
top

Harry Potter contro la stanchezza

Navigando in internet mi sono imbattuta in questo articolo scritto da Anna Fogarolo che mi è piaciuto molto e desidero condividere con voi:

“Harry Potter è la mia personale medicina contro la stanchezza e lo stress da libri troppo impegnativi, che solo per gentilezza non definisco fastidiosamente pesanti.

Questo è l’assunto di partenza: la settimana scorsa mi ha fatto molto sorridere la notizia delle biblio-ricette. In sintesi dall’Inghilterra arriva la notizia che vede i medici di famiglia prescrivere libri per malesseri minori, come disturbi dell’umore, forme leggere di ansia e depressione.

Mi sono detta: sono più informata dei medici inglesi? Ovviamente no, anzi la biblioterapia è una pratica molto antica; personalmente credo che il lettore medio sia perfettamente consapevole del bene che può fare la lettura di un libro. Non solo, il lettore sa che quel particolare libro gli porterà gioia o dolore, ansia, paura; così come si rende conto se è troppo stanco per leggere un saggio o troppo depresso per affrontare una storia strappalacrime. Il fatto che la realtà ci scopra a volte un po’ masochisti, è un’altra storia.”

Leggete l’intero articolo a questo link http://blog.graphe.it/2013/04/10/harry-potter-contro-la-stanchezza-i-rimedi-della-lettrice




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47604 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47775 KB
Better Tag Cloud