search
top

Hotel Madrepatria

Yusuf Atilgan

Hotel Madrepatria

traduzione dal turco di Rosita D’Amora e Semsa Gezgin

 

In libreria dal 16 aprile 2015

 

 

 

In una cittadina dell’Anatolia, accanto alla stazione ferroviaia, ha sede l’hotel Madrepatria: poche stanze  in una vecchia costruzione ottomana. Zebercet, il gestore, vive una routine senza colore fatta di lavoro monotono, di clienti privi di interesse, di sesso con la cameriera. Fino a quando  una donna senza nome passa una notte all’albergo e riparte per una destinazione ignota. Irrompe così nella vita di Zebercet un amore che si nutre di lontananza, intriso di muta disperazione. Un amore tutto sognato, ma violento, che scompiglia e sconvolge, e si trasforma infine in una forza distruttiva.

 

Yusuf Atilgan (1921-1989), uno dei maestri della letteratura turca contemporanea, ha raggiunto la celebrità grazie a due soli romanzi, Aylak Adam (L’indolente) del 1959 e Hotel Madrepatria del 1973, ai quali si aggiungono alcuni racconti e un terzo romanzo  incompiuto e pubblicato postumo. Grande lettore della narrativa americana, Atilgan ha introdotto in Turchia le tecniche più sofisticate del modernismo occidentale, coniugandole con l’eredità della tradizione letteraria turca. Tradotto in diverse lingue, Atilgan viene qui presentato per la prima volta in italiano.

Rosita D’Amora insegna Lingua e Cultura Turca all’Università del Salento. Ha tradotto in italiano Sabahattin Ali e Mehmet Yashin.

Semsa Gezgin ha tradotto in italiano Orhan Pamuk, Nedim Gürsel, Oguz Atay, Esmahan Aykol, e in turco Italo Calvino, Cesare Pavese, Umberto Eco, Alessandro Baricco.

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47501 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47640 KB
Better Tag Cloud