search
top

Il colore dell’uva matura V.M. di 18 anni


Adatto a un pubblico adulto. V.M. di 18 anni.
"Noi siamo ciò che siamo grazie a coloro che sono passati prima di noi. Nel mondo a taluni è dato di soffrire, ad altri di amare. E poiché non posso camminare con le mani, uso la pianta dei miei piedi per sentire tutto quello che ti ho appena detto", è con questa unica frase che l'autrice ci introduce nel mondo di Michael Lacroix, un uomo uscito dalla fantasia di una donna.
Michael Lacroix ha tutto quello che un uomo possa desiderare, bellezza ricchezza e potere. Ma non distingue l'amore dal puro sesso, lui stesso dice, Combatto ogni sacrosanto giorno per proteggere i miei confini, tra sanità mentale e totale pazzia. E' il demone che è in lui a guidare le sue scelte, anni di lavaggi mentali e torture psicologiche sessuali. Ma quando nella sua vita compare Maria, lui assumerà le sembianze di un Cristo in croce, alla disperata ricerca della redenzione.
Il colore dell'uva matura nasce dal desiderio di dimostrare che si può scrivere di sessualità, ponendo come base problematiche di difficile gestione. Il libro porterà la dicitura V.M. di 18 anni, ma solo perché per legge mi sento di tutelare il lettore. Chiunque si accosti al libro deve essere informato che sarà usato un linguaggio nudo e crudo, sia per la descrizione di alcune parti anatomiche, sia per la descrizione di esplicite scene sessuali. Nulla sarà fuori contesto, la linea seguita è parte della crescita interiore del personaggio maschile, di cui sono la portavoce. Sandra Rotondo

Editore:
auto pubblicato

Genere: erotico-psicologico

Estratto:
ha un leggero trasalimento che tenta di camuffare cambiando posizione. E' facile con le ragazzine come lei. mi lecco le labbra e gemo sopra il suo collo. Vorrei morderla a sangue, sarebbe l'unico modo per dimostrarle quanto la desidero. Mangiarla a morsi.
la sua voce è appena percettibile, è un alito di vento primaverile. E io mi sto perdendo.
.
Il seno di Maria si alza e si abbassa, in un moto di grazia perpetuo, il respiro ha la fame della brama, della carne che gode, quello che ansima sotto i colpi dell'amplesso, si scosta da me di poco, quel tanto che basta per continuare a godere della mia vicinanza e quello sufficiente per essere ammirata nella sua passione. Lo sguardo è annebbiato, come fosse immersa nel piacere totale di un orgasmo perenne. Si fa scivolare la mano sul viso con grazia, si accarezza con la leggerezza di una piuma, si sfiora il collo, il seno, per poi risalire e perpetrare lo stesso gesto ma in modo diverso. Lo fa con il palmo, con il dorso, si struscia e si annusa, gode di quella carezza come fosse un'altro a fargliela e non lei stessa. Mi sta mostrando il suo mondo, mi sta aprendo le porte di quello che le piacerebbe le facessi, mi sta dicendo chi è Maria. E io voglio ascoltarla.
mi dice, mentre è persa nel suo coito, deglutisco a fatica, ancora una volta, Maria mi sta fottendo. Il mio piacere nel guardarla, si sta tramutando in un orgia che non sarei in grado di soddisfare.
le dico, .
E lei esegue, immersa nel suo piacere, si alza l'orlo del vestito e lentamente fa scivolare le dita sotto di esso. Le vedo scomparire e vorrei seguire il loro stesso percorso. Si accarezza le labbra della fica, in un su e giù lento, si fa strada fino a penetrare il buio del piacere. Immerge un dito e sussulta. Il respiro le si rompe e dolcemente abbandona la testa di lato, a cercare il petto di un uomo che è solo immaginario. Ma quel dito staziona poco nella verginità di Maria e io vorrei che continuasse ancora, che mi facesse eiaculare mentre gode di se stessa e gode di me che la guardo.
Ad attenderlo c'è la sua bocca, a colpi leggeri di lingua lo lecca e geme di piacere per quel sapore che io non ho diritto di assaggiare.
Maria è sconvolgente.

Acquisto:
http://www.amazon.it/colore-delluva-matura-V-M-anni-ebook/dp/B012HOF9YS/ref=sr_1_2?s=digital-texteie=UTF8eqid=1438068469esr=1-2ekeywords=sandra+rotondo




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47649 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47822 KB
Better Tag Cloud