search
top

Il cuore e la maschera


ll cuore e la maschera è' un libro molto " visivo" ,sceneggiato in modo cinematografico , narrato in terza persona alternando i punti di vista dei vari personaggi in costante equilibrio tra narrazione e descrizione, tra svolgimento della trama e introspezione dei personaggi; strutturato per capitoli brevi che stimolano a "divorarne" le pagine, colpisce per l' immediatezza, la piacevolezza dello stile spontaneo e la semplicità e freschezza di linguaggio: l' autrice non mira al termine ricercato , ma alla fluidità della narrazione che risulta istintiva e quindi "moderna" pur rispettando l' attenta ricostruzione storica. Molte sono le chiavi di lettura di questo libro , che può esser fruito e apprezzato sia da un pubblico giovane e disimpegnato, sia da uno più maturo: se da un lato infatti ci si può immergere nell' atmosfera onirica e divertirsi con l‘ intreccio della trama, dall' altra si può indugiare a riflettere sul valore dell' amicizia, della fiducia, della solidarietà e della compassione; sull' amore come redenzione; sul pregiudizio verso gli altri che spesso porta a giudicare ciò che non si capisce . Molti sono i momenti intensamente drammatici, romantici e commoventi, a mio avviso mai eccessivamente edulcorati.
Un libro che consiglio per piacevolezza e qualità di contenuti, meditati e molto sentiti dall' autrice in un insieme molto interessante ed armonico; partendo dal romance storico per indagare attraverso due acuti occhi " scuri come la notte ma caldi come il fuoco" tematiche senza tempo.
Daniela Iannuzzi è una scrittrice da valorizzare e da tenere d' occhio, e il suo lavoro dimostra che a volte un autore " emergente" può emozionare e far riflettere quanto e più di un decantato autore di bestseller.

Editore:
self

Genere: romanzo storico/sentimentale

Estratto:
...Leah gli porse la mano tremante, non ne capiva il motivo ma quando era con lui non riusciva a pensare lucidamente. Erik la strinse in maniera salda e forte, ma senza farle male. La condusse fino a una grande statua che dominava uno degli angoli del tetto: raffigurava un angelo con le ali spiegate. Con un'agilità fuori dal comune, si arrampicò sulla grande statua. Una volta in cima le porse nuovamente la mano, affinché si aggrappasse e lui potesse tirarla su. La issò senza sforzo, sistemandola tra lui e la statua, in modo da non farla cadere.

Leah guardò il panorama. Da quella posizione aveva l'impressione di essere sospesa nel vuoto: nulla si frapponeva tra lei e la città ai suoi piedi.
disse, quasi ansimando per l'emozione.
Erik, attento a non toccarla, teneva le mani poggiate ai lati dei suoi fianchi. Un leggero refolo di vento scompigliò per un attimo i capelli di Leah. Erik inalò il dolce profumo: sapeva di fiori, di prati sconfinati e di innocenza. Leah, quasi cullata dal vento, si rilassò. I brutti pensieri scomparvero, si sentiva viva e felice in quel posto insolito. Senza accorgersene si appoggiò leggermente al suo petto. Riusciva quasi a sentire i battiti del cuore di lui, percepiva i muscoli che s' irrigidivano e l'alzarsi e abbassarsi ritmico del respiro. Uno strano calore le s'irradiava dallo stomaco fino al petto...

Acquisto:
http://www.amazon.it/Il-Cuore-Maschera-Daniela-Jannuzzi-ebook/dp/B00GQFDZDM/ref=pd_rhf_gw_p_img_2

http://store.kobobooks.com/it-IT/ebook/il-cuore-e-la-maschera

http://www.inmondadori.it/Il-cuore-e-la-maschera-Daniela-Iannuzzi/eai978889112605/




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47546 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47689 KB
Better Tag Cloud