search
top

‘IL TOCCO DELL’ALDILA”

RECENSIONE ‘IL TOCCO DELL’ALDILA” DI ORNELLA CARCAGNILE

 Schermata 2015-10-14 alle 11.10.30

Titolo Il Tocco dell’Aldilà
Autore Ornella Calcagnile
Genere Horror/Young Adult
Pagine 52
Prezzo
0,99 ebook (gratis per kindle unlimited)
Data di uscita 14/06/2015 ebook
Link di acquisto: http://goo.gl/1UnQB5

TRAMA

Imma e David sono solo amici virtuali, uniti dai social e la passione per i film, almeno fino a quando non decidono di incontrarsi. David ha tutte le qualità possibili e immaginabili che un ventiquattrenne possa desiderare: è bello, intelligente e prestante. Tuttavia si impone un isolamento inspiegabile agli occhi di chi lo circonda. Nessuno conosce l’inquietante segreto che fin da bambino, quando il suo cuore ha smesso di battere per qualche istante, affligge il giovane. Imma, spigliata e solare, rappresenta una boccata d’aria fresca nella sua vita grigia e solitaria ma la serenità non durerà a lungo. La ragazza scoprirà nel modo più cruento cosa si cela nei trascorsi del suo sventurato amico, affrontandone i fantasmi del passato e avvicinandosi a un mondo che mai l’aveva sfiorata.

 

Citazione

Non aveva molte foto, ma riuscii a farmi un’idea del suo aspetto: i capelli, lunghi, neri e lisci, arrivavano sino alla linea del mento, il viso era delicato e perlaceo,illuminato da due occhi diamantini che dalle immagini sembravano quasi trasparenti, forse grigi, forse azzurri, ma di persona dovevano essere un incanto.

Mi spaventa vedere queste persone. Loro non si accorgono di me, ma io li vedo. Li sento. La loro tristezza, la loro disperazione, quello che dicono fa male. Sono impotente e spaventato.

RECENSIONE

Una storia ambientata in un contesto originale, quello di una chat, un forum interattivo, quindi una trovata adatta per un racconto odierno e per niente banale.

Una short story innovativa, che spazia dall’horror al paranormale attraverso le tematiche psicologiche giuste e la descrizione di due protagonisti validi e ben inseriti nell’evolversi degli eventi.

Imma, ragazza carina e intraprendente, dall’altra David un tipo timido, riservato e chiuso in se stesso per qualcosa di terribile successo nel suo passato nascosto.

Tutti ingredienti giusti per rendere scorrevole ogni pagina senza annoiare, ma soprattutto l’idea dell’autrice di ambientare il racconto a Napoli, quindi una bella città italiana, fa aumentare il suo prezioso talento.

La trovata della villa segnata da un’antica maledizione e l’inserimento delle figure delle streghe e degli Inquisitori sono davvero originali e create senza essere trovate già scontate o risentite. Il finale fa restare un po’ a bocca asciutta, perché magari avrei voluto maggiori esplicazioni su tutto il contesto, ma si sa si tratta di un racconto breve e così deve essere.

L’idea del dono di David di vedere l’aldilà rendere tutto molto misterioso e pervaso da una magnetica narrazione, quindi consiglio vivamente questa breve lettura a chi ama il suddetto genere e vuole conoscere una valida scrittrice emergente.

 FRANCESCA GHIRIBELLI




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47594 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47734 KB
Better Tag Cloud