search
top

In anteprima IL PICCO DELL’AVVOLTOIO

John Burdett
Il Picco dell’avvoltoio

In libreria 13 giugno

Collana Varianti

La nuova serie gialla ambientata tra i profumi, la musica e i sapori della Thailandia.
100.000 copie vendute negli Stati Uniti
e numerose settimane di permanenza in classifica
per ogni titolo della serie

«Delitti, corruzione e sesso – non necessariamente in quest’ordine: Il Picco dell’avvoltoio è un giallo di altissimo profilo e Burdett è uno scrittore meraviglioso»

[The Washington Post]

«Un giallo sensuale, dai colori sgargianti, non adatto ai deboli di cuore»

[Financial Times]

«John Burdett rompe lo schema del thriller poliziesco, per poi ricomporlo pezzo per pezzo. Una narrazione che diventa molto più della somma delle sue parti. Godibilissimo»

[The New York Journal of Books]

Detective dal nome impronunciabile, Sonchai Jitpleecheep della Polizia Reale Thailandese è quanto di più distante dal tipico investigatore di giallo seriale: è giovane, è figlio di una ex tenutaria di bordello e marito di Chanya, una ex prostituta che studia sociologia; è buddhista, è cinico, o meglio è abituato al cinismo assoluto del suo capo, il colonnello Vikorn. Deciso a diventare sindaco di Bangkok, Vikorn ha bisogno di pubblicità internazionale. Incarica quindi Sonchai di indagare su un traffico di organi umani diffuso a livello globale, e gli fornisce una carta di credito nera senza limiti di spesa. Seguiamo Sonchai e la sua preziosa carta da Bangkok a Phuket, Dubai, Montecarlo, Lourdes, Hong Kong, Shanghai, sempre sulle tracce delle principali indiziate, le sorelle Yip, due bellissime e ricchissime gemelle cinesi dalle inquietanti caratteristiche fisiche e morali, proprietarie del lussuoso complesso turistico di Phuket dove sono stati trovati tre cadaveri, puliti, senza un filo di sangue, privi degli organi interni.
Gli alberghi sei stelle, le valigette frigorifero dal contenuto misterioso, la magnifica villa sulla cima del Picco dell’avvoltoio, nonché le comitive di cinesi danarosi, i funzionari dei servizi segreti americani esportatori di democrazia, le sociologhe moraliste, i militari e gli ex militari disgustano Sonchai assai più che non i bordelli – etero, omo e trans – di Bangkok e Phuket.
La trama è complessa e piena di colpi di scena, un intreccio inestricabile di denaro, perversione, amore e vendetta. Ma quello che rende eccezionali i personaggi di Burdett è il tono della narrazione, leggero, incalzante e politicamente scorretto: Sonchai, Chanya e le Yip sembrano usciti da un film di Quentin Tarantino, e assicurano al lettore brividi di orrore e momenti di assoluto divertimento.

John Burdett, cresciuto a Londra, ha esercitato come avvocato a Hong Kong. È autore della serie che ha come protagonista il detective Sonchai Jitpleecheep (Bangkok 8, 2003, Bangkok Tattoo, 2004, Bangkok Haunts, 2007, The Godfather of Kathmandu, 2010), oltre che dei romanzi A Personal History of Thirst (1996) e The Last Six Million Seconds (1997).




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47623 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47795 KB
Better Tag Cloud