search
top

In anteprima L’ENIGMA DELL’IMPERO

Dopo il successo de I custodi della storia

 

La seconda puntata dei viaggi nel tempo di Jake Djones

Damian Dibben

 

l’enigma dell’impero




Ha una missione da compiere
Viaggerà nei secoli passati
Per impedire a un nemico diabolico
Di cambiare il corso del tempo


«Da Harry Potter la staffetta è passata a Jake Djones»

[The Telegraph]


«Un perfetto cocktail di viaggi nel tempo, sette segrete, agenti doppiogiochisti, avventure mozzafiato e suspense»

[Fantasy Magazine]

Nel cuore di Londra si nasconde la setta dei Custodi della storia: viaggiano nel tempo per difendere il passato dagli attacchi nemici, che tentano di distruggerlo e piegarlo alla loro maligna volontà. Ma ora gli agenti sono in pericolo: le riserve di atomium, l’ingrediente fondamentale che consente loro di viaggiare nel tempo, sono ormai quasi esaurite e devono recuperarne di nuove. Sono così costretti ad imbarcarsi in una rischiosa missione nel passato, che li porterà indietro nel tempo più di duemila anni: nell’impero Romano. Non c’è tempo da perdere, perché la famiglia nemica Zeldt sta progettando una rivoluzione nell’antichità che condannerà per sempre l’umanità alla schiavitù. Solo che viaggiare così indietro nel tempo non è alla portata di tutti gli agenti, ma solo di pochi eletti. Proprio il protagonista Jake Djones si ritrova nel cuore dell’età antica, dalle porte dell’Ade alle strade della Roma imperiale.
Qualcuno pensa ancora che la biga di Ben Hur fosse fantastica? Be’ allora leggete delle corse di Jake Djones intorno alla Città Eterna…

Damian Dibbenè uno sceneggiatore professionista e ha lavorato a progetti molto vari: dalle serie televisive ai film per la TV. Una sua sceneggiatura originale Seventh Heaven andrà in produzione nel 2012 per il grande schermo. Tra le sue passioni: la cosmologia, la storia antica, la scienza e i libri d’avventura. È londinese e felicissimo di esserlo. Vive a Southbank con il suo cane Dudley.
per lo studio delle abitudini. A Baghdad ha preso parte a un esperimento che ha provato come, cambiando le abitudini dei cittadini, è possibile gestire le rivolte di piazza. Da allora, si è dedicato all’argomento, studiandone tutti gli aspetti. Pagato la cifra eccezionale di 1 milione di dollari dall’editore americano, La dittatura delle abitudini è salito in vetta alle classifiche bestseller a pochi giorni dall’uscita

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47609 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47774 KB
Better Tag Cloud