search
top

In memoria di Daniela D’Ercole

Daniela D'Ercole, cantante jazz nativa di Andria e promessa della musica, era emigrata negli USA per una serie di concerti che le stavano ormai dando una certa base di notorietà e di lì a poco la gloria, il successo e la definitiva consacrazione quale stella jazz nascente dello star system internazionale non sarebbero più stati solo un remoto desiderio. Nella notte di giovedì 10 novembre 2011, lungo la 106th street nei pressi di Broadway, quella stessa Broadway dove era ben nota per le sue esibizioni, un Suv l'ha investita in pieno ponendo così fine per sempre ai suoi sogni.

Aveva solo 32 anni.

Il mondo della musica ne piange ancora oggi la prematura scomparsa.

Io stesso che non la conoscevo e ne ho saputo qualcosa solo dopo la sua morte, mi rendo conto ora di che stupenda voce avesse e di quanta passione ed energia, nel vedere quei suoi pochi video disponibili, si dotasse e di come nel suo caso il canto fosse un gioco da affrontare con grinta ed entusiasmo, alla ricerca di un successo mai inseguito ossessivamente, bensì atteso nella spensieratezza di chi, come lei, si divertiva anche con quel po' che si otteneva lungo la tortuosa strada della notorietà.

Ed in particolare mi rendo conto che 32 anni, per chi come lei desiderava ancora spiegare le sue ali da usignolo nel vasto cielo della musica e della vita, siano troppo pochi per morire. Perchè di una vita breve, più che i ricordi di ciò che si è vissuto, resta soprattutto l'amarezza di ciò che si sarebbe potuto vivere.

Addio, Daniela.

Canta e sorridi ancora dalle nuvole del cielo.

Autore: Alberto Ferrero

Genere: pensieri




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47613 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47785 KB
Better Tag Cloud