search
top

“La cucina degli ingredienti magici”

Finalmente domani uscirà in tutte le librerie il nuovo romanzo di Jael  McHenry “La cucina degli ingredienti magici”, edito da Corbaccio.

Jamie Ford, autrice de “Il gusto proibito dello zenzero” ha commentato : “Aggiungete un tocco di magia, un pizzico di struggimento e una porzione generosa di liricità e bellezza e otterrete La cucina degli ingredienti magici, un incantevole romanzo sulla famiglia, sul senso di perdita e di serena accettazione. Un libro che ho amato”.

Un libro in cui la storia di Ginny, ventiseienne patologicamente timida, si intreccia con le tradizionali ricette della sua famiglia,che le forniscono un prodigioso antidoto alla solitudine e al dolore.
Chi ha letto ed apprezzato “Mangia, prega, ama” di Elizabeth Gilbert o “La scuola degli ingredienti segreti” Di Erica Bauermeist sicuramente lo leggerà con piacere.

A voi brevemente la trama ed alcune informazioni sull’autrice:

Trama
Dopo l’improvvisa scomparsa dei genitori, Ginny, una ventiseienne riservatissima e patologicamente timida, cerca consolazione nella cucina di casa e fra le ricette di famiglia. Affettare, sbucciare, mescolare sono azioni metodiche che calmano la sua ansia, e il ricco aroma della ribollita – la cui ricetta ha scoperto sul vecchio ricettario della nonna italiana morta da anni – riesce a rassicurarla, malgrado la solitudine dovuta al trauma della perdita dei genitori e al carattere particolarmente introverso. Ma il profumo corposo e piccante della zuppa della nonna fa apparire in cucina un ospite del tutto inatteso: il fantasma della nonna stessa, che le sussurra una frase sibillina: Non lasciateglielo fare prima di scomparire. Tuttavia, l’apparizione della nonna non è l’unico problema di Ginny: la sorella maggiore, la prepotente Amanda, ha infatti deciso di far vendere la casa dei genitori dove sono sempre vissute. Rassegnata, Ginny comincia a raccogliere tutti gli oggetti dei suoi e scopre dei segreti sepolti negli angoli più remoti, tra cui una lettera della madre, nascosta nel camino della camera da letto, e alcune fotografie del padre con una donna di cui ignora l’identità. Più scopre, più capisce che ha bisogno di aiuto per sapere la verità e l’unico modo per farlo è cucinare le ricette dei familiari, richiamando il loro fantasma…
Una storia deliziosa, che scava in profondità nel personaggio di Ginny, con la sua visione della famiglia e del cibo, con il bisogno urgente di trovare un’identità e un senso di appartenenza che non è necessariamente omologazione al resto del mondo.
Una festa di parole che rende felici di essere dei lettori.

L’autrice
Jael Mc Henry ha studiato a Washington dove ha conseguito un master in scrittura creativa. Giornalista e cuoca appassionata, scrive su numerose riviste cartacee e online. Vive a New York City e tiene un blog di cucina frequentatissimo: simmerblog.typepad.com.
Il suo sito: www.jaelmchenry.com

Buona lettura!




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47656 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47821 KB
Better Tag Cloud