search
top

“La casa tonda” di Louise Erdrich

Il romanzo vincitore del National Book Award 2012, che la critica americana ha paragonato a Il buio oltre la siepe di Harper Lee.

“Stupendo.”

Philip Roth

“Erdrich tesse un avvincente mistero e il ritratto composito di una comunità, con un romanzo di formazione molto commovente.”  The Oprah Magazine

“Un racconto sontuoso.” Elle

“Lo stupendo e devastante racconto di crimini e vendette asfondo razziale.” Booklist

“La Casa Tonda è scritto in una lingua magnifica che ricorda Faulkner, García Márquez e Toni Morrison. Molto commovente, tra le cose migliori della Erdrich, ed è impossibile da dimenticare.” Usa Today

“Magistralmente bilanciato tra giallo, thriller e romanzo di formazione, questo romanzo si fa leggere alla velocità della luce per sapere cosa succede dopo.” Minneapolis Star Tribune

 

Descrizione

1988, la placida comunità di una riserva indiana nel Nord Dakota è scossa da un crimine di un’efferatezza inedita per quei luoghi. La moglie del giudice indiano Coutts, Geraldine, che ha subito l’aggressione, si è chiusa nel silenzio ed è caduta in una profonda depressione. Ha salvato la pelle grazie alla propria presenza di spirito, approfittando di un momento di distrazione del misterioso assalitore per fuggire in automobile. Sembra che dopo averle usato violenza abbia tentato addirittura di bruciarla viva annaffiandola di benzina e dandole fuoco. “Sembra” perché la faccenda presenta molti lati oscuri e perché la vittima si rifiuta di parlarne. Assistito dalle due polizie che combattono la criminalità nella riserva, quella indiana e quella americana, Coutts, inizia ad indagare. Ma Coutts non è un PM d’assalto, il suo pane nella riserva non sono inchieste sensazionali ma liti tra vicini, furtarelli, piccole truffe, ubriachezza, un po’ di droga. Sarà il figlio tredicenne Joe, il narratore protagonista di tutta la vicenda, a rendersi conto che il padre non è all’altezza e a intervenire nelle indagini per cercare di far luce sul mistero.

La Casa Tonda è un giallo veloce ed emozionante, scritto magistralmente, un romanzo di formazione con un narratore protagonista memorabile, il tredicenne Joe, un romanzo che scorre sullo sfondo di efferati crimini a sfondo razziale, tutti elementi che hanno convinto pienamente lettori, critici, giurati e scrittori del calibro di Philip Roth e che lo inseriscono a pieno merito nella più classica e migliore tradizione letteraria americana, quella de Il buiooltre la siepe di Harper Lee.

 

L’autrice

Louise Erdrich, nata in Minnesota nel 1954, è autrice di tredici romanzi, poesie, racconti, libri per l’infanzia, e un memoir sulla sua precoce maternità. Molto premiata per la sua opera, è unanimemente considerate una delle più importanti scrittrici americane contemporanee.

In Italia sono stati pubblicati: Medicina d’amore (Mondadori, 1985), Tracce (Feltrinelli, 1992) La casa di betulla (Feltrinelli Kids, 2006)




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47625 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47790 KB
Better Tag Cloud