search
top

la linea verde


Questo libro è nato ,sera dopo sera,per raccontare ai miei bambini una storia che non fosse la solita favola della buonanotte e per far capire loro che ciò di più prezioso ha l'essere umano,è la sua coscienza,la capacità di pensare.
Intendiamoci,non che mi sia messo lì a tavolino e abbia detto-:ora faccio questa bella pensata per" indottrinare" due bambini.Assolutamente no.E' stato tutto un pò per caso,settimana dopo settimana.
Per l'innesco c'è stato ,è vero, un fatto di cronaca,ma poi ha prevalso la fantasia,mescolata alle riflessioni scaturite dalle loro domande e circostanziata comunque dalla documentazione scientifica.
Di cosa parla il libro? E' una storia semplice,in fondo.
Una ragazzina senza memoria in un posto sperduto e isolato,che vive esperienze singolari che la portano a domandarsi:-chi sono io,che ci faccio qui,dove sono diretta e chi sono gli altri intorno a me ?.Niente di più classico,vi pare?
Senonchè gli accadimenti si fanno misteriosi,con sparizioni,fenomeni sovrannaturali,un "non luogo"oscuro ed angosciante in cui Neve(questo è il nome della protagonista)viene ogni tanto catapultata e che è legato al suo passato.
Inframezzati a questi elementi c'è la normalità e l'allegria delle feste di paese,la tenerezza del nascente sentimento giovanile con Yuri,l'amico del cuore,la scoperta del proprio innato talento musicale e l'affinità elettiva con Hamas,il reietto.
Intorno a loro la straordinaria cornice del Gran lago Blu,il Crater lake,in Oregon,luogo di grande spiritualità per gli indiani d'America.
Sicuramente,mentre lggete,se siete attenti,vi parrà costantemente che qualcosa non sia al posto giusto: qualche nome,qualche data,qualche pensiero troppo maturo per una ragazzina.Bene ,vuol dire che sarete entrati nel libro.Siete nel giusto e fate bene a chiedervi dove vuole andare a parare.
"Sogniamo più o meno mezz'ora per notte.Nelle restanti ore di sonno ci troviamo in uno stato d'incoscienza:non viviamo nella realtà ma neppure in un sogno.In pratica durante la nostra esistenza,accettiamo di non vivere per venti anni e di immergerci in un mondo immaginario per cinque[...]nessuno può conoscere il momento esatto in cui il nostro cervello si sveglierà al mattino ...o nella notte."
Ma non fatevi ingannare,non è detto che sognare sia sempre un sogno.

Editore:
albatros

Genere: young adult

Estratto:
Stanotte ha smesso di piovere. Non riesco a chiudere occhio,
sono distratta dai rumori della casa: travi che si assestano,
respiri, gocce d'acqua che scivolano dal tetto... ma non è solo questo che mi impedisce di dormire! Da qualche giorno mi sento in armonia perfetta con la natura, riesco perfino ad ascoltare il vento lontano: adesso per esempio lo avverto distintamente
fra ogni altra cosa, si forma alto nel cielo, dove l'aria è più rarefatta, riesco a vedere il paese illuminato dalla luna, proprio da lassù dove il vento attira a sé ogni alito tiepido dal suolo e vola lontano verso le montagne gelide. Nel suo viaggiare trova sollievo spirando tra le foglie minute degli alberi e attraversando la fitta rete di rami. Accarezza le pareti della casa di Margaret, sfiora ogni imperfezione del legno e si insinua negli spiragli delle finestre per arrivare docile sopra il mio viso, farsi respirare e mutare in energia vitale. Mi sento parte di un ciclo virtuoso, la mia anima si fonde con quella della foresta e del cielo, credo di avere il controllo degli elementi, potrei scatenare un uragano se solo ne avessi voglia. Ho talmente tanta energia dentro che non riesco a dominarla con la stanchezza.

Acquisto:
bol.it
e tutte le principali librerie on line




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47664 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47832 KB
Better Tag Cloud