search
top

La pietra al collo


da Repubblica:
"Il protagonista è il commissario Francesco Mancuso della sezione omicidi che, in un apparente tranquillo agosto palermitano, si trova invischiato in una catena di omicidi rituali. Le indagini si muoveranno negli ambienti più disparati: dagli orfanatrofi a organizzazioni religiose, da palazzi lussuosi a cassonetti dell'immondizia. Tra intuizioni e depistaggi, il puzzle si concluderà con un colpo di scena mozzafiato. Un regalo ideale da far trovare sotto l'albero a chi ama i libri ricchi di suspence."

Editore:
Todaro Editore

Genere: Giallo

Estratto:
Mancuso tornò alla scrivania, si allungò sulla poltroncina con le mani dietro la nuca e i piedi sul tavolo e chiuse gli occhi soddi-sfatto. Anche quest'anno aveva chiesto di rimanere in servizio ad agosto, e ora se la stava scialando.Perché a Palermo ad agosto non succede mai niente di grosso.I ricchi veri e quelli finti, che si impegnavano pure le mutande allo scopo di sembrarlo, e cioè la maggior parte dei palermitani, sgombravano il campo, rimandando ferimenti e ammazzatine al momento del ritorno. Magari con qualche prova in più delle corna e un'abbronzatura pronta a essere valorizzata dalla foto segnaletica. Certo, se criminali e aspiranti criminali di casa se ne andavano da qualche altra parte, c'erano pure criminali e aspiranti criminali che arrivavano a Palermo in trasferta: ma anche loro erano in vacanza, e poi faceva caldo, un caldo che levava lo spinno di agitarsi. Insomma si comportavano bene. Pure i mafiosi da qualche tempo tenevano un profilo più basso del solito e, comunque, le vacanze ormai se le facevano anche loro, anzi, se le facevano belle lunghe, visto che di soldi da spendere ne avevano più degli altri.Gli scappò uno sbadiglio.Tre quarti del personale della Omicidi era in ferie, inclusi gli ispettori, e lui era venuto a dare un'occhiata, solo un'occhiata. Ripensò al libro che aveva cominciato a leggere.– Palermo non è solo nera, caro cometichiami – ragionò sottovoce. – Semmai è come… come una scacchiera. Quadratini bianchi e quadratini neri. Tutto all'eccesso. Non ci cercare i grigi che non li trovi. Per quelli devi andare in Svizzera.Aprì gli occhi, guardò l'orologio sulla parete di fronte e li richiuse.Adorava quello speciale silenzio di agosto, spesso come i muri dell'antico palazzo. Si era fatto un panino, un'arancina e due bottigliette di birra, e ora sentiva il desiderio di lasciarsi sprofondare dolcemente. Magari cinque minuti, solo cinque, il tempo di…

Acquisto:
Disponibile o ordinabile in tutte le librerie italiane e svizzere. Disponibile anche su quasi tutte le librerie online, anche in versione ebook, inclusa quella dell'editore www.todaroeditore.com




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47581 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47745 KB
Better Tag Cloud