search
top

LA RAGAZZA CHE LEGGEVA NEI CUORI recensione

La ragazza che leggeva nei cuori

di Teri Brown

Recensione

9788863804157_la_ragazza_che_leggeva_nei_cuori

Magia, illusionismo, medium e paranormale, vi incuriosisce?
Ambientato in una New York degli anni 20, il romanzo ruota attorno alla figura di Anna Van Housen, presunta figlia di Houdini.
Anna assiste la madre nei suoi spettacoli teatrali e sedute spiritiche, anche se lei personalmente preferisce magia ed illusionismo. Mentre la signora Van Housen è più di un’attrice che una vera medium, Anna però è dotata di un potere mentale che tiene ben nascosto alla madre, sospettando sia più interessata alla sua carriera che al bene per lei. A differenza della madre Anna ha la capacità di entrare in contatto realmente con le persone, sentire e percepire le loro emozioni, predirne il futuro.
Grazie ad un buon contratto teatrale finalmente Anna e la madre ritrovano un po’ di stabilità economica ed iniziano quello che auspicano possa essere per loro una vita normale in un nuovo appartamento a New York.
Ma la conoscenza con un misterioso ragazzo, Cole, stravolge l’animo\ di Anna.
Non solo ne resta affascinata, ma dalla sua comparsa Anna inizia ad essere ossessionata da una brutta visione che riguarda il futuro di lei e della madre. Sono in pericolo.
Si avvererà realmente questa visione? Quando, come? Cosa c’entra Cole in tutto questo?
Molti sono gli aspetti che mi son piaciuti di questo romanzo. Primo fra tutti il senso di mistero che aleggia in tutto libro, non solo nella trama ma anche nel rapporto tra Anna e gli altri personaggi.
Houdini è il vero padre di Anna? Chi è realmente Cole? Ed Owen, l’ambiguo corteggiatore nipote dell’impresario della madre? Il Dr Bennet cosa nasconde veramente? La madre di Anna è spinta nelle sue azioni dall’ambizione o da un vero amore per la figlia?
Trama coinvolgente accompagnata da buon livello di souspance.
Ho apprezzato particolarmente il personaggio di Anna, convincente e ben caratterizzato. Ragazza dotata, forte, decisa anche se a volte un po’ troppo ingenua.
Forse un po’ forzato il triangolo amoroso Anna, Cole, Owen ed un finale un po’ prevedibile ma il libro mi ha soddisfatto comunque.

Alessandra DG




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47614 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47787 KB
Better Tag Cloud