search
top

La Ragazza con gli Occhi Verdi


Da piccola credevo che le bambole e i pupazzi potessero parlare a tutti. Poi, scoprii che parlavano solo con me, assieme a un paio di fantasmi. Ero fissata con l’uovo sbattuto, le formiche e E.T.. Avevo un pesce rosso bastardo, un galeone e seri dubbi sulla bontà del latte e miele. Odiavo “Arriva Bem, nemico del mal…”, il fegato, le fiabe senza senso e chi guardava mio fratello come se fosse Cicciobello. La mia nemesi dell’asilo e delle elementari si chiamava “porta pranzo di ferro”. Lo davo in testa a tutti i ragazzini prepotenti. E se c’è una cosa che ho capito è che mi rompevano di santa ragione (a sentire loro) perché disegnavo bene e gli piacevo. Ma non importa, perché adesso o sono galeotti o sono disoccupati. E io riempio di storie il mio blog "Magia e altri amori".

Sito WEB
http://magia-e-altri-amori.over-blog.com/

Pubblicazioni
Magia e altri amori. Pensieri e micro-racconti strampalati alla fermata del treno.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47625 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47783 KB
Better Tag Cloud