search
top

La Via del Risveglio


E' uscito in questi giorni il libro di Ambra Guerrucci e Federico Bellini "La Via del Risveglio. Esplorarsi attraverso la cura dei Corpi Sottili", volume di 230 pagine che racchiude tutte le ricerche e gli studi condotti in questi ultimi anni dagli autori nel campo della spiritualità volta a prendere coscienza della nostra interiorità, così da risvegliarsi da questa illusione che chiamiamo "realtà". L'Autrice Ambra Guerrucci è scrittrice, ricercatrice nel campo della spiritualità, nonché studiosa di filosofie orientali. A seguito di esperienze personali legate al mondo della spiritualità e a contatti con civiltà cosmiche altamente evolute, in questi anni ha sviluppato un particolare lavoro di sviluppo della coscienza umana e dell'auto-esplorazione, attraverso i Corpi Sottili. L'Autore Federico Bellini è compositore, scrittore e imprenditore culturale, nonché articolista per riviste del settore. A seguito di esperienze associate al fenomeno Abductions, in questi anni ha sviluppato un vero e proprio lavoro di ricerca indipendente nel campo dell'ufologia e dei rapimenti alieni parlandone in importati emittenti televisive e radiofoniche a livello nazionale; attualmente si occupa anche di Spiritualità.

Editore:
Risveglio Edizioni

Genere: Spiritualità

Estratto:
"Quando parlo di coscienza intendo ciò che sta ovunque, la linfa stessa dell'esistenza, l'essenza intrinseca di tutto ciò che ci circonda e determina la nostra visione delle cose: quando è espansa può fiorire in una visione trascendentale dell'esistenza nel suo insieme, quando invece si trova ridotta, come nella maggior parte degli esseri umani, siamo costretti a guardare il mondo da una prospettiva molto limitata e limitante. Nella nostra quotidianità usiamo spesso la parola ‘cosciente' per indicare lo stato di veglia, in contrapposizione all'inconsapevolezza in cui piombiamo nel sonno, ma raramente, quando siamo svegli, utilizziamo anche solo il dieci per cento delle capacità della coscienza. Esistono diversi livelli di espansione, tanti quanti sono i nostri Corpi Sottili, ma non è semplicissimo stabilire in quale siamo poiché spesso ci troviamo tra due livelli diversi, oppure oscilliamo dal precedente al successivo. Ogni livello di coscienza influisce nella vita delle persone, nel loro comportamento e sulla scelta delle cose a cui si da maggiormente importanza; metafisicamente accade che l'espansione della nostra coscienza in un corpo sottile, piuttosto che in un altro, ne determini la frequenza vibratoria, e di conseguenza la visione del mondo. Nei prossimi capitoli vedremo nel dettaglio i sette livelli di coscienza, quelli che comprendono tutto lo spettro della coscienza umana. In oriente si parla spesso della coscienza universale come di un vasto oceano, da cui prendono vita miliardi di onde (coscienza individuale), che pur quanto siano divise in sette livelli, energia vibrante su diverse frequenze, sono effettivamente parte del medesimo oceano. Fino ad oggi, nella cultura occidentale, ci siamo concentrati principalmente sullo studio dell'onda, della struttura della personalità, e dei meccanismi individuali, mentre in oriente, mediante le tecniche meditative, si è sempre cercato di dissolvere l'onda nell'oceano, per conoscere la vera essenza di tutto ciò che esiste. Questi due approcci, diametralmente opposti, sono in realtà complementari e possono essere sperimentati entrambi, così da avere un esperienza di noi stessi veramente multidimensionale. La coscienza è una forza vivente ed evolutiva: proprio come la teoria Darwiniana diede origine alla consapevolezza che i corpi fisici si evolvono, sviluppando caratteristiche fisiche che favoriscono la sopravvivenza, i saggi della terra hanno affermato che tutto si evolve continuamente, dando la percezione del lento e costante scorrere come quello di un fiume, tanto da definire la vita come un flusso. Dalla prospettiva universale si può osservare l'azione di una forza straordinaria, la stessa che nel tangibile porta il corpo ad evolversi per l'adattamento e la sopravvivenza, una fondamentale spinta della vita a trovare forme sempre più complesse di espressione in cui fare esperienza; questo ci rivela che la coscienza si trova in ogni forma, fisica o non, ed è in continuo mutamento. In altre parole, la coscienza, è in stato di continua evoluzione, passando da una vita all'altra, cambiando forma, ed ogni transizione assomiglia ad un livello scolastico: quando apprendiamo le lezioni ci muoviamo naturalmente verso espressioni più complesse dell'energia vitale. L'essere umano può vantare, potenzialmente, il più vasto spettro di coscienza sul pianeta; non contiene solo dimensioni inferiori, ma anche il potenziale per sperimentare dimensioni sempre più elevate, compresa la possibilità di dissolvere la propria essenza nell'infinito, ciò che viene definita ‘illuminazione' e che ci permette di conoscere la storia complessiva della coscienza. […]"

Acquisto:
Email: conoscitestesso@live.com




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47619 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47792 KB
Better Tag Cloud