search
top

"L’angoscia del pane"


Migranze


Vincenzo Calò
Pubblicato il 15 maggio 2012 da Redazione
Anna Maria Dall'Olio – Solo dieci poesie / L'angoscia del pane (LietoColle Edizioni)
Il lettore è obbligato a rinascere nella realtà di un'ispirazione che può venire da forme e volumi sproporzionati, dove i materiali finiti concretizzano momenti difficili per indicare un modo di sognare e segnarsi profondamente, mentre la poetessa continua imperterrita a interpretare figure di abbinamento a tema con l'unica virtù che le capita a tiro, la bellezza delle fisionomie per incidere come si vuole, che puntano alla sacralità. Si arriverà insieme, sfiniti, alla meraviglia delle condivisioni ch'è la parola quando quest'ultima sorvola una creatività estesa, con la corposità dei significati socio/sentimentali a pretendere la massima disponibilità e visibilità. L'insolito torna fiabesco al bene di una descrizione, lungi dal fortuito. La Dall'Olio s'imbatte nel suo essere selvaggio, geniale per rifiorire in un patrimonio che si rispetti, letteralmente classico, e al tempo della natura, incontrovertibile, incita al viaggio nella giustizia silente (ancora utile?).

Editore:
Lietocolle

Genere: Poesia

Estratto:
STRIZZATE DA SECONDI DI LANCETTE
Strizzate da secondi di lancette
legate da catene di montaggio
marionette dal filo non spezzato

in certe vasche so centrifugate,
in altiforni, arse,
in acidi, disciolte.

Rullo producente vi ha prelevato
sollevato spinto scaraventato
srotolato schiantato sul selciato.

Per una norma non c'è stato tempo.

Acquisto:
E' reperibile sulle principali librerie on line.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47597 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47748 KB
Better Tag Cloud