search
top

L’espressione del vuoto


«L'espressione del vuoto», romanzo d'esordio di Mauri Di Giulio ha un incipit che intriga, e una struttura narrativa solida, che tiene incollato il lettore alla pagina.

Il protagonista, un certo Franzo Gibuti che si guadagna da vivere progettando software per apparecchiature di realtà virtuale, al termine di una giornata faticosa e frustrante, prende l'ascensore nel palazzo in cui lavora, pregustando un fine settimana di riposo e svago. Ma per qualche ragione inspiegabile, quando le porte dell'ascensore si aprono, invece di sbarcare al piano terreno dell'edificio, si ritrova all'interno di un grande albergo, in India.
Da quel momento, il nostro uomo viene suo malgrado risucchiato in una situazione complessa e insidiosa, dove i servizi segreti, una sanguinaria setta religiosa, un bislacco professore americano e un'improbabile suora amante del rock, sono alla ricerca forsennata di un manoscritto antichissimo, trafugato dal Museo di Storia della città.
Così Franzo, nel tentativo di trovare una spiegazione ai paradossi che, con il trascorrere delle ore, sgretolano le sue certezze e mettono in pericolo la sua vita, intraprende un viaggio gravido di incognite lungo il Brahmaputra; da una città grande ma sconosciuta, forse addirittura inesistente, del Bengala fino ai primi contrafforti dell'Himalaya, si lancia all'inseguimento dei frammenti sfilacciati di una realtà mutevole e inquietante, sempre in bilico fra ciò che i sensi percepiscono e quello che la ragione indurrebbe a credere.
E così, sullo sfondo di un'India quasi salgariana, il racconto si snoda avvincente e solleva poco per volta il velo su un'ipotesi che sconfina nella fantascienza.
Seguendo la tecnica narrativa dei romanzi classici d'avventura, l'autore confeziona la storia secondo regole e meccanismi collaudati, che rendono la lettura interessante e divertente.

Editore:
Ebook Vanilla Edizioni

Genere: Avventura

Estratto:
La prima cosa che colpì la sua attenzione fu il cigolio delle ro-telle poco oliate. Poi la sagoma dell'uomo che si avvicinava spingendo lungo il corridoio un carrello carico di lenzuola e a-sciugamani. Indossava indumenti di colore verde oliva, diversi da quelli che Egizia aveva visto addosso agli altri inservienti dell'albergo.
Quando il carrello fu accanto a loro, l'uomo, con estrema calma, si staccò, cinse Hari da dietro, premendogli l'avambraccio sinistro sotto il mento, e con l'altra mano gli conficcò nel fianco la lama di un pugnale.

Acquisto:
Il libro è disponibile sul sito www.ebookvanilla.it nei formati PDF, EPUB (per ebook readers) e POD (libro cartaceo rilegato)

Pagina facebook:
http://www.facebook.com/#!/pages/Lespressione-del-vuoto/132086656883024




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47544 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47686 KB
Better Tag Cloud