search
top

Liò Viaggio IN-Giappone


Un diario per descrivere un viaggio senza nessun programma e pianificazioni. Utilizzando una giusta osservazione cosciente di ciò che accadeva al momento, accettando e godendo delle situazioni. Senza nessuna intenzione di voler cambiare ciò che si presentava. Osservando e annotando i minimi particolari nella mia mente, nel mio corpo e all'esterno; niente è passato inosservato. Tutto è accaduto con spontaneità e semplicità, cosi da poter apprezzare il fascino del Viaggio in questa cultura incredibile.

" Il viaggio sembra prendere forma, senza un programma e senza pianificazioni. Il viaggio si crea viaggiando, cosi dovrebbe essere la vita senza programmi, osservare e godersi come la vita prende forma momento per momento, dove niente è scritto e cosa accadrà.
Qualunque cosa accada fa parte del viaggio!!"

Editore:
iosonoedizioni

Genere: Narrativa

Estratto:

24 Gennaio 2011
Sono arrivato a Tokushima e ho preso un autobus locale per giungere nel luogo in cui incontrerò Mayumi. Non sono riuscito a comunicare con l'autista, visto che lui non conosceva l'inglese e io non conosco il giapponese, così mi ha fatto scendere nel posto sbagliato. Trovato un negozio aperto ho chiesto, un po' con gesti e un po' aiutato da un dizionario, di poter fare una telefonata a Mayumi visto che avevo il suo numero di telefono e così abbiamo risolto il problema. La signora del negozio ha spiegato a Mayumi dove mi trovavo e lei mi ha raggiunto. Mayumi mi ospiterà per un periodo non definito, in cambio di collaborazione e lavori vari. Vive in un posto fantastico, in mezzo a un bosco in montagna. Mi ha accompagnato alla mia cameretta dalla cui finestra si vede un panorama mozzafiato. Dopo esserci conosciuti e aver scambiato informazioni, facciamo colazione, con pancake, marmellata, Tahini (crema di sesamo) e tè. Mi chiedono se mi va di cucinare della pasta con pomodoro. Ne sono entusiasta, e così preparo spaghetti al pomodoro molto apprezzati da Mayumi e dai suoi due figli. Nel pomeriggio siamo andati a prendere alla fermata dell'autobus una donna con una bambina di sei anni. Anche lei è ospite come me. È figlia di padre giapponese e madre americana, ma vive in America. Siamo andati a casa di un amico di Mayumi che vive da solo. Abbiamo acceso un fuoco, all'esterno della casa e intorno al fuoco abbiamo chiacchierato e ci siamo conosciuti. Il panorama intorno è suggestivo, con neve in cima alla montagna, grandi bambù e pini. Eccoci di nuovo a casa a preparare la cena con cibi tipici giapponesi. Poiché collaboriamo tutti, noto molti cibi che non avevo ancora visto e sono curioso di provarli. Abbiamo apparecchiato sul tavolo basso, quello dove ci si deve sedere per terra. Ci sono le bacchette, ma si usano anche forchette di legno. L'atmosfera è molto carina e intima, ci conosciamo da pochissimo, ma la sensazione è quella di conoscersi da tanto tempo. Ho notato un libro scritto in inglese. Lo prendo fra le mani e leggo di cosa si parla. Mayumi, dopo, mi spiega qualcosa di più a proposito del libro. Lo studioso in questione si occupa di indagare su differenti tipi di energie, tra cui quelle di animali come i ragni. Afferma che i ragni sono molto irrequieti, per cui alle persone che appartengono alla tipologia dei ragni vanno somministrati prodotti omeopatici che le riportino all'equilibrio. Il corpo umano e tutti gli organismi viventi sono molto complessi e mutevoli nel tempo. Tutto si muove, la vita è movimento. La sola cosa che si possa fare è non identificarsi in nulla in particolare, imparare ad essere più distaccati e aver fiducia nell'esistenza.

Acquisto:
http://www.iosonoedizioni.it/shop.php?a=stpepID=164

OPPURE VERSIONE EBOOK http://www.iosonoedizioni.it/shop.php?a=stpepID=165





Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47609 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47782 KB
Better Tag Cloud