search
top

MILANO E LOMBARDIA DALL’ALTO

M.A. Crippa, S. De Francesco, P.M. De Marchi, L. Erba, P. Grillo, A. Marretta, S. Muzzin, E. Roffia, M.G. Ruggiero, S. Solano, F. Zanzottera

Milano e Lombardia dall’alto

Campagna fotografica a cura di BAMSphoto – Rodella

 

Milano e Lombardia dall’alto traccia la storia delle forme cittadine e delle emergenze monumentali dell’intera regione Lombardia attraverso una campagna fotografica “a volo d’uccello”, realizzata appositamente per il volume, e i contributi di archeologi, storici, storici dell’arte e dell’architettura. Le inedite vedute assonometriche dei monumenti e le straordinarie prospettive urbanistiche e paesaggistiche ripercorrono la Milano già capitale dell’Impero romano fino ai grattacieli del 2015, le città lombarde e il paesaggio extraurbano con le importanti presenze preistoriche e romane, le piazze e i broletti medievali, gli edifici rinascimentali, la scena barocca e quella neoclassica, senza dimenticare la Rivoluzione Industriale, le profonde trasformazioni abitative del Novecento e l’edilizia moderna e contemporanea. L’opera offre un apporto fondamentale alla comprensione della straordinaria sedimentazione artistica e culturale di una città e di una intera regione in rapporto alla loro evoluzione storica ed economica.

 

Maria Antonietta Crippa è professore ordinario di Storia dell’Architettura preso il Politecnico di Milano e Direttore Scientifico dell’Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda.

Stefania De Francesco, Maria Giuseppina Ruggiero, Serena Solano sono funzionari archeologici della Soprintendenza Archeologica della Lombardia.

Paola Marina De Marchi, archeologa medievista, già MiBACT-Direttore dell’Area Archeologica di Castelseprio, ora conservatore del Civico Museo di Arsago Seprio.

Luisa Erba insegna Storia dell’Architettura I nella Facoltà di Ingegneria dell’Università di Pavia.

Paolo Grillo è professore associato di Storia Medievale presso l’Università degli Studi di Milano.

Alberto Marretta è studioso di arte rupestre preistorica e Direttore del Parco Archeologico Comunale di Seradina-Bedolina (Capo di Ponte).

Silvia Muzzin è studiosa di Storia dell’Arte Medievale e collabora con l’Università del Piemonte Orientale Amedeo Avogadro.

Elisabetta Roffia è funzionario archeologico emerito della Soprintendenza Archeologica della Lombardia.

Ferdinando Zanzottera, docente di Storia dell’Architettura e Direttore del Dipartimento di Valorizzazione dei Beni Culturali e della Fototeca ISAL.

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47503 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47641 KB
Better Tag Cloud