search
top

MISTICA ISLAMICA novità in libreria

Georges Chehata Anawati, Louis Gardet

MISTICA ISLAMICA
A cura di Francesco Alfonso Leccese

schermata-2017-11-26-alle-11-52-46

“Nell’Islam”

“NELL’ISLAM”: LA NUOVA COLLANA A CURA DI MASSIMO CAMPANINI

 

Quando  apparve  in  prima  edizione  nell’ormai  lontanissimo 1961, questo libro rappresentava una pietra miliare. La critica storiografica sul Sufismo, o mistica islamica, era ancora relativamente poco sviluppata, a parte alcuni grandi autori come Louis Massignon, e soprattutto non godeva della vasta circolazione libraria di cui gode oggi. Ho letto il libro di Gardet e Anawati più volte e ancora oggi costituisce, per alcuni aspetti, un testo di riferimento utile, che dà informazioni meditate, che affronta  la  materia  in  modo  non  superficiale,  ma  direi  quasi teoretico. Un testo che viene qui proposto al lettore italiano in un’edizione riveduta e aggiornata nei riferimenti bibliografici.

(Dal testo introduttivo di Massimo Campanini)

Georges Chehata Anawati(1905-1994), filosofo egiziano, cofondatore dell’Istituto domenicano di Studi Orientali del Cairo. Di formazione scientifica, si approccia all’Islam su suggerimento di Marie-Dominique Chenu, espandendo il suo interesse al Medioevo, alla scienza araba e alle questioni del dialogo interreligioso. Prese attivamente parte alla redazione della dichiarazione sulle religioni non cristiane durante il Concilio Vaticano II.

Louis Gardet (1904-1986), francese, islamista e storico delle religioni; filosofo tomista e allievo di Anawati. Autore di più di ottanta opere di storia del pensiero religioso.

Francesco Alfonso Leccese, docente di Cultura e Società dei paesi di lingua araba presso l’Università Internazionale di Roma. Curatore e traduttore di diverse opere sulla mistica islamica e sul sufismo, ha ricevuto diversi riconoscimenti internazionali per i suoi studi sul mondo arabo.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47533 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47705 KB
Better Tag Cloud