search
top

Mosaico


Da sempre la parola è lo strumento privilegiato per analizzare la realtà, ma la complessità dell'essere umano e delle sue vicissitudini comporta ogni volta un qualcosa di ineffabile, di non descrivibile. Danilo Scastiglia affronta il problema di petto e il risultato non può che essere un mosaico, un puzzle di minuti e scintillanti tasselli uno diverso dall'altro ma incredibilmente compatibili e uniti a formare un disegno sensato, dai contorni che sfumano all'infinito.
Anche se può sembrare incredibile, il filo rosso c'è, la traccia che lega ogni uomo, ogni donna alla propria strada nel mondo è ben visibile e può essere narrata. E' la passione, in qualunque sfumatura, dalla sua assenza alla ricerca cosciente del godimento, nella convinzione che la vera libertà stia nella capacità di raggiungerlo, battendosi contro ogni possibile ostacolo. Dall'amore anche violento per la propria squadra di calcio, all'ostinazione nel voler essere se stessi; dalla difficile via di uscita da un'adolescenza travagliata, alla ricerca della scomoda verità; dalla disperata voglia di cambiare e di migliorarsi, alla dirompente sensualità di un incontro galante fortuito, l'Autore dipinge l'universale galassia del sentimento e dell'erotismo più disinibito attraverso uno stile godibilissimo e diretto, in cui tutti possiamo ritrovarci.

Editore:
Giovane Holden Edizioni

Genere: Narrativa contemporanea/eros

Estratto:
Scoprirsi e ritrovarsi…

L'atmosfera cullata da una musica dolce di sottofondo, mentre Gisel si divertiva a soffiare sulla schiuma formando delle piccole bolle di sapone. Era ritornata bambina...un piacere di nuovo ricolmava il suo essere. La tempesta di emozioni incontrollate anche se l'avevano resa vulnerabile allo stesso tempo le avevano consentito di riscoprirsi piacevolmente passionale. Una carica di energia che da tempo era assopita, finalmente l'avevano svegliata dal torpore. Si rigirava le ciocche bionde bagnate attorno al dito indice mentre pensava a quelle emozioni che le avevano all'improvviso confuso il cuore e la mente. Un piccolo e monotono mondo messo in subbuglio dall'arrivo di Gianni e verità nascoste che di impatto incontrollabile erano venute a smuovere un equilibrio precario. Ma Gisel in fin dei conti era felice...non aveva nulla da rimproverarsi. Quel suo desiderio fatto di cristallo e bolle di sapone e dal quale spesso si era allontanata...quel semplice gioco eccitante per riscoprirsi e riconoscersi.
Gisel si sentiva finalmente libera invasa da un profondo senso di benessere e con il forte bisogno di mettere a nudo il suo cuore. Pensava alla prima volta che aveva sfiorato il viso di Gianni...il viso di uno sconosciuto e subito qualcosa li aveva uniti spingendoli l'uno verso l'altro. Pensava che gli incontri non avvengono mai per caso e solo ora riusciva a dare valore a ciò che era accaduto nonostante non fosse stato programmato. Quella sera Gisel viveva un'alchimia...la sua vita per lei non era più un mistero. Aveva finalmente capito quanto fosse ancora desiderabile...il suo mondo interiore sembrava cambiato...Gianni e Gisel incatenati da quel meraviglioso gioco di seduzione, ma Gisel sapeva anche e molto bene che l'amore è solo uno ed è per questo che è bello. Pensò ad Andrea che le aveva comunque insegnato a rispettare i sentimenti, come essere leale, sincera e fedele. Capiva anche che era proprio vero quello che si diceva sull'amore... "non si comanda al cuore" e lei infatti amava Andrea. E ciò che non avrebbe mai e poi mai dovuto fare in realtà fu così piacevole che non si sentì assolutamente in colpa, anzi. Non sapeva cosa fosse successo, sapeva solo che nulla avrebbe potuto impedire quello che poi è stato. In nome della passione era valsa la pena di vivere quel momento... infiniti attimi coinvolgenti che tutto stravolge. Gisel uscì dalla doccia e si coprì con un telo di spugna che prese quasi strattonandolo dall'appendino. Rivisse l' immagine dello specchio appannato dal vapore e pensò che forse non era cambiato nulla. Cercò subito di asciugare con un panno il vetro senza aspettare che l'aria che entrava dalla finestrella asciugasse il vapore. Aveva voglia di riflettere la sua immagine, aveva voglia di guardarsi mentre si concentrava sul rumore delle onde del suo mare. Lasciò cadere ai suoi piedi l'asciugamano e rimase nuda davanti allo specchio. Pensò che il tempo trascorso aveva avuto lo scopo di portarla verso il porto sicuro della sua anima e del suo essere. Era un viaggio dentro se stessa che avrebbe voluto fare da tempo seppure tante volte rimandato per semplice paura. La maniglia della porta del bagno all'improvviso si abbassò.

Acquisto:
Ordinalbile in tutte le librerie d'Italia.

http://www.giovaneholden.it/index.html
http://www.ibs.it/code/9788863962550/scastiglia-danilo/mosaico.html
http://www.unilibro.it/find_buy/findresult/libreria/prodotto-libro/titolo-mosaico/autore-scastiglia_danilo_.htm
http://www.deastore.com/autore/Danilo Scastiglia.html
http://www.ibs.it/libri/scastiglia+danilo/libri+di+danilo+scastiglia.html
https://www.lafeltrinelli.it/ebooks-letterature-scastiglia-danilo/c-1024-2/1387623/1/
http://books.university.it/autore-danilo-scastiglia-85689.html
http://www.ibs.it/ebook/Scastiglia-Danilo/Mosaico/9788863962970.html
http://www.amazon.it/Mosaico-Danilo-Scastiglia/dp/8863962553







Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47609 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47781 KB
Better Tag Cloud