search
top

Non avrai altro Dio. (Giorgio Quaglia)


A neppure due anni da "Un Uomo Nuovo", questo nuovo testo ne rappresenta il seguito ideale e formale, raccogliendo gli articoli apparsi dalla fine del 2012 al mese di maggio 2014 sul blog "pqlascintilla" (www.pqlascintilla.ilcannocchiale.it). L'epilogo 'nefasto' - di pasoliniano imprinting - dell'influenza mediatica televisiva (capace per l'autore di modificare il DNA delle future generazioni), viene sviscerato e per così dire smascherato attraverso un'analisi sociologica incisiva e speciale sui più abituali temi dell'attualità, che sventrano il 'senso comune' della moltitudine, fino alla provocatoria constatazione e descrizione della "superstruttura/bolla dell'informazione" in grado di inglobare e sovrastare tutti e tutto senza via di scampo. Ancora un libro dunque da considerare in sostanza la summa di una particolare azione intellettuale contro tutto quanto ha umiliato, demoralizzato, racchiuso e svilito le aspirazioni ad una più compiuta e autonoma libertà di pensiero critico, individuale nonché - più che altro - della collettività.

Recensito da gisalvi

Autore: Giorgio Quaglia

Genere: Individuoe e società

Perchè leggerlo?
Un'analisi scioccante dell'uomo moderrno

Perchè non leggero?
Per non pensare

Ti piace se...
Vuoi pensare

Il pregio principale
Linguaggio ben comprensibile

Il difetto principale
Spazia nell'attualità

Una frase significativa
"L'oblio assurgerà a parola d'ordine, l'impegno illuminerà il quotidiano, la volontà plasmerà gli obiettivi, la certezza risuonerà in ogni proposito, l'ottimismo sarà esposto senza ritegno."




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47597 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47764 KB
Better Tag Cloud