search
top

Recensione CONTRATTO FINALE di J. Probst

Jennifer Probst

Contratto finale


contratto_finale

 

Un romanzo ambientato nella nostra Italia, precisamente a Milano.

Giulia è la forte protagonista femminile in questa storia. Lei è l’ultima sorella della famiglia Conte ad essere ancora single. Non crede nell’amore, inutile distrazione da quello che reputa fondamentale nella sua vita, il lavoro. Giulia non ha tempo per un uomo, a lei è stato affidato il compito di gestire “La dolce famiglia”, la catena di panifici impero di famiglia. Le sue relazioni precedenti sono state un disastro ed hanno istillato in lei il dubbio che l’amore non può andare bene nella sua vita.

Ma è proprio un allettante proposta di partnership lavorativa ad essere la chiave di svolta.

Un potenziale fusione con una nuova catena di hotel la porta a conoscere un amico di famiglia Sawyer Wells, stimato uomo d’affari e persona molto attraente.

Un incontro fin da subito destabilizzante per entrambi. Un vero e proprio colpo di fulmine, è subito forte attrazione tra i due che però tentano di arginare.

Anche Sawyer come Giulia si vuole concentrare sulla sua nuova attività. Ama le donne, ma l’amore non è parte del suo piano a lungo termine. Il ricordo di un passato violento sia emotivamente che fisicamente lo perseguita e gli impedisce di cogliere quello che l’amore potrebbe riservargli.

Ma più il loro rapporto d’affari prospera, più cresce il loro desiderio reciproco ed inevitabilmente lavoro e piacere si mescolano. Sono fatti l’uno per l’altra. Sawyer riesce a tirar fuori il desiderio sessuale nascosto di Giulia. Lei aiuta Sawyer a scoprire le proprie emozioni, nonché sperimentare l’amore e la famiglia. Si piacciono, si amano ma nessuno dei due lo vuole ammettere. Tocca alla Signora Conte, madre di Giulia, dare uno scossone al loro rapporto obbligandoli a sposarsi. Giulia e Sawyer sono una coppia formidabile che combattono le loro attrazioni, le abbracciano e poi, alla fine, si lasciano trasportare superando i propri difetti e lottando l’uno per l’altra.

“Contratto finale” è un romanzo che appartiene al genere erotico soft. Molte le scene di sesso però ben inserite in una trama coinvolgente, in cui passione ed emozioni si fondono. Ora, la parte del matrimonio obbligato nella storia è ‘incredibilmente incredibile’. L’idea di un matrimonio combinato tra due persone dal carattere così deciso, quale quello dei nostri personaggi, mi è sembrata inverosimile. Però ho apprezzato l’importanza della famiglia che l’autrice ha voluto sottolineare in tutto il romanzo, l’idea di una mamma Conte amorevole e protettiva nei confronti dei suoi figli tanto da forzarli a fare delle scelte di cui lei è certa daranno loro felicità.

Nonostante non sia un’appassionata del genere erotico, questo libro l’ho letto con piacere.

Alessandra DG

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47589 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47759 KB
Better Tag Cloud