search
top

Recensione FINO IN FONDO

Louise Doughty

Fino in fondo

 

Doughty

 

Recensione

Leggetelo, lo consiglio vivamente. Solitamente questo tipo di commenti li riservo alla fine ma questo romanzo non merita una recensione comune, tanto mi ha coinvolta. Raccontarvi la trama?

Mai come per questo libro significherebbe compromettere la possibilità di apprezzarlo. Vi basti sapere che l’intero romanzo è raccontato dal personaggio principale stesso, Yvonne, donna di mezz’età, stimata scienziata nel pieno della sua carriera, sposata e madre di due figli. Una vita felice eppure la prima volta che la incontriamo è seduta in un aula di tribunale in preda ad un’attacco di panico. Cos’è successo? Di sicuro qualcosa di terribile, perché e come ne è coinvolta?

E poi inizia il suo racconto, la sua storia custodita in una lettera nel suo computer che nessuno leggerà mai. Sapremo tutto di lei, vedremo tutto tramite i suoi occhi, cos’era la sua vita e com’è cambiata dopo quell’incontro che l’ha risucchiata in un rapporto sessuale insostenibile e del tutto impossibile con un perfetto sconosciuto.

Quell’errore dalle conseguenze inaspettate e terribili. Yvonne è un personaggio forte, intelligente ed interessante. Più prosegue la narrazione più la si conosce, la si capisce e ci si immedesima con lei.

Verrete coinvolti, travolti. Scoprirete come spesso ci costruiamo illusioni su persone che non conosciamo. Come spesso vengano interpretate erroneamente le nostre azioni, le nostre parole, in balia delle scontate apparenze ed in balia di un sistema che persegue i propri obbiettivi ad ogni costo dipingendoti da vittima a colpevole.

Non potrete non apprezzare l’intimità e l’introspezione di questo romanzo. Non potrete non stupirvi dalla reale possibilità che ad ognuno di noi, in forme diverse, possa capitare di dare un giudizio sbagliato che scateni conseguenze inaspettate ed incontrollabili.

Spero d’avervi incuriositi abbastanza perché, come ho scritto all’inizio, è una lettura che consiglio, un libro che offre molti spunti di riflessione e discussione.

Unico consiglio non fermatevi alla prime pagine, la storia è un po’ lenta a delinearsi, ma la suspense ed il coinvolgimento saranno poi assicurati.

 

Alessandra DG

 

 

 

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47537 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47679 KB
Better Tag Cloud