search
top

SANGUE CALDO, NERVI D’ACCIAIO di Arto Paasilinna

Arto Paasilinna

SANGUE CALDO, NERVI D’ACCIAIO

 

Traduzione dal finlandese di Francesco Felici

Titolo originale: Kylmät hermot, kuuma veri (2006)

Paasilinna racconta spassosissime storie inverosimili facendole sembrare vere. Grandioso 

la repubblica

 

“Paasilinna è uno scrittore geniale. Riesce a coniugare una scrittura lineare a sorprendenti slanci narrativi. È come i fenomeni atmosferici delle sue terre: imprevedibili, misteriosi, eppure sempre capaci di ricondurci sulla strada maestra dopo lo spaesamento iniziale. ” 

La Stampa

 

Il libro – Linnea Lindeman, pescatrice infaticabile, cacciatrice di foche, levatrice, oltre che sciamana e onorata divinatrice, un giorno ha una visione: nel 1918, in una Finlandia che ha da poco conquistato l’indipendenza scoppierà la guerra civile, e quello stesso anno dovrà nascere Antti Kokkoluoto, un uomo destinato a grandi imprese, un eroe dal sangue caldo e dai nervi d’acciaio, la cui esistenza attraverserà tutto il Novecento, fino a spegnersi nel 1990. In questo lasso di tempo Antti vivrà una vita epica, da giovane commerciante e mercante di cavalli a contrabbandiere di alcolici, da imprenditore a padre di famiglia, da politico a campione olimpico di tiro al bersaglio. Sullo sfondo la crisi del ’29, le battaglie tra fascisti e comunisti, lo scoppio della Seconda guerra mondiale, e una carrellata di eventi cruciali di storia finnica in una sorta di “secolo breve” in versione paasilinniana. Mai la “storia” di un paese è stata più divertente.

 

L’autore – Arto Paasilinna, nato nel 1942 a Kittilä, in Lapponia, è autore culto in Finlandia, dove ogni suo libro supera sempre le 130.000 copie. Ex guardaboschi, ex giornalista, ex poeta, ha cominciato nel 1975 la sua folgorante carriera di scrittore. Molto amato all’estero per il suo humour travolgente, ha pubblicato finora più di trenta romanzi, oltre a pièces teatrali e sceneggiature. Nel 1994 gli è stato conferito in Italia il Premio Acerbi per L’anno della lepre. Vive alternando alla Lapponia e a Helsinki le sue sempre più frequenti tappe nei paesi più assolati del Sud, spesso anche in Italia. Iperborea ha pubblicato undici romanzi tra cui L’anno della lepre, giunto alla 23a edizione, che ha venduto solo in Italia più di 120.000 copie, Piccoli suicidi tra amici e L’allegra apocalisse.

 

Hanno detto di lui:

 

“I suoi libri sono come qualcuno che bussa alla nostra porta, di mattina, portando con sé buone nuove.” – Alias

 

“Paasilinna è uno degli autori finlandesi di culto. Oggi insieme a Larsson è lo scrittore scandinavo più conosciuto in Europa, capace di raccontare ridendo anche le storie più tragiche.” – Io donna

 

“Paasilinna ha saputo inventare un genere nuovo, un viaggio iniziatico, umoristico-ecologico che è un sogno di perdizione, vagabonda e felice.” – Grazia

 

“Paasilinna è dotato di un innato senso umoristico che risolve con ironia le situazioni più diverse.” – La Stampa

 

“Uno dei pochi scrittori finlandesi capaci di oltrepassare le barriere del Nord per sedurre la critica italiana.” – Il Sole 24 Ore

Bibliografia:

Le dieci donne del cavaliere, Iperborea 2011

L’allegra apocalisse, Iperborea 2010

Prigionieri del paradiso, Iperborea 2009

Il migliore amico dell’orso, Iperborea 2008

Piccoli suicidi tra amici, Iperborea 2006

I veleni della dolce linnea, Iperborea 2003

Lo smemorato di Tapiola, Iperborea 2001

Il figlio del dio tuono, Iperborea 1998

Il mugnaio urlante, Iperborea 1997

Il bosco delle volpi, Iperborea 1996

L’anno della lepre, Iperborea 1994




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47649 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47820 KB
Better Tag Cloud