search
top

SATIRA A L TELEFONO

Satira al telefono.

Le autointercettazioni per Il Male di Vauro e Vincino di Carlo Gubitosa

 Schermata 2015-05-08 alle 15.36.49

 

Un ebook che non solo si legge ma si ascolta. Oltre l’audiolibro, “Satira al telefono” presenta le originali intercettazioni audio di Carlo Gubitosa per “Il male di Vauro e Vincino”, con una lettura sincronizzata testo/sonoro.

 

Prefazione di Vincino Gallo, copertina di Vauro Senesi, vignette e illustrazioni di Vauro, Vincino, Flaviano Armentaro, Mauro Biani, Maurizio Boscarol, Makkox, Marco Pinna, Marco Scalia, Alessio Spataro, Marco Tonus e Filippo Ricca. Formato epub3 con sincronizzazione audio/testo media overlay, con più di tre ore conversazioni Può essere letto/ascoltato su Macintosh, iPhone e iPad, Android, Windows, etc.

 

Carlo Gubitosa è un leghista, ha fede comunista,parenti islamici, è attivista del PDL, ha fatto investimenti in banca, è un ingegnere TAV con problemi di morale, è un giornalista colpito dai lacrimogeni della polizia, è un padano preoccupato per i troppi cani liberi per strada, è curioso e fa domande scomode per telefono, e siccome è paranoico si autointercetta e poi trascrive tutto: Nasce così SATIRA AL TELEFONO AUTOINTERCETTAZIONI SU “IL MALE DI VAURO E VINCINO” un ebook (con sincronizzazione audio/testo media overlay) con più di tre ore di autointercettazioni, registrazioni di telefonate a partiti, istituzioni e corollari del potere, condite da vignette e illustrazioni. Può essere letto/ascoltato su Macintosh, iPhone e iPad, Android, Windows, etc.

Un ritratto dell’Italia commissariata dalla Troika con Mario Monti, fatto di domande spiazzanti e surreali (registrate a insaputa degli interlocutori) che tirano in ballo Islam, Vaticano, Lega, Digos, Tav, PD, PDL, SEL, Bankitalia, SIAE, Bocconi, la buonanima di Don Verzé, Monti, Montezemolo, Celentano, Sallusti, Lapo Elkann, la procura di Torino, il ministero delle Finanze, Repubblica.it, le ronde padane, Casapound, gli anarchici della FAI, il sacramento della comunione e perfino Roberto Vecchioni. Bonus track: riflessioni sul rapporto tra satira e informazione, su quelli che sono Charlie e quelli che dicono di esserlo per convenienza.

Tutte le dichiarazioni, affiancate dalla registrazione integrale delle relative telefonate, sono state ottenute nel pieno rispetto della deontologia professionale del giornalismo, attraverso la raccolta in forma non ortodossa di informazioni di pubblico interesse, che difficilmente sarebbero state rese note a un giornalista intenzionato a diffonderle. La raccolta di autointercettazioni, pubblicata sulla rivista satirica Il Male di Vauro Senesi e Vincino Gallo dall’autunno 2011 alla primavera 2012, è un brillante esempio di inside story, genere giornalistico in cui il reporter si finge un’altra persona mimetizzandosi in un ambiente come se ne fosse parte integrante.

Une book divertente, allo stesso tempo amaro, da leggere e ascoltare, su cui meditare.

 

Carlo Gubitosa ingegnere delle telecomunicazioni, scrittore e giornalista impegnato sul fronte sociale, ha fondato nel 2009 insieme a Mauro Biani Mamma! Se ci leggi è giornalismo, se ci quereli è satira, la prima rivista italiana di giornalismo a fumetti di cui è direttore responsabile. Nata all’interno dell’associazione culturale Altrinformazione che opera nel settore dell’informazione alternativa, la rivista rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per la satira italiana e per il graphic journalism.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47567 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47739 KB
Better Tag Cloud