search
top

Schegge dallo spazio – volume 7


si tratta di un tris di racconti:
Nel racconto "Mondi vicini" ci sono due ambienti differenti in tutto. Confinanti. Pieni di creature che vivono in armonia. Eppure, queste creature, non possono passare da un ambiente all'altro. Vivono in mondi separati.
In "Salvate il Senato" gli eletti rappresentanti del popolo legiferano. Il servizio di sicurezza vigila affinché il terrorismo non possa colpire al cuore la democrazia. Ma tutto è come sembra?
Infine arriviamo a "Chi vive su Ecate?". Ma è una domanda o una minaccia? Il comandante della base Omega situata su Estia, la seconda luna dell'unico pianeta che orbita attorno alla stella Altair, se lo chiede con preoccupazione.

Editore:
Marco Alfaroli

Genere: Fantascienza

Estratto:
Gli Eku vivono da sempre nell'acqua. Il loro mondo è un unico, immenso oceano.
Non esiste niente al di sopra dell'acqua.
Per molte generazioni quest'affermazione si è impressa nella mente dei giovani Eku e li ha indotti a non affiorare mai in superficie.
Og era un giovane "scopritore". In pratica uno dei pochi Eku che si facevano delle domande e cercavano poi le risposte.
Lui si era convinto dell'esistenza di qualcos'altro fuori dall'acqua. Più volte, come quel giorno, aveva disobbedito alla tradizione e nuotando veloce e agile era andato sempre più su, fino a emergere nel mondo sconosciuto che stava proprio sopra al suo.
Non poteva respirare in quell'ambiente ostile. Appena fu emerso, sbirciò a destra, a sinistra, in alto e poi si rituffò.
Ripeté l'emersione subito dopo. Intorno, l'oceano blu era increspato. Le grandi onde lo portavano alla deriva, lo sollevavano e poi lo facevano ricadere. Una forte brezza di vento gli soffiò sul muso e sentì forte il desiderio di tornare giù, al sicuro, in quella che era sempre stata la sua casa.
Tuttavia si fece coraggio e volle stare a galla il più possibile. Agitò le pinne per restare verticale nell'acqua e puntò lo sguardo in alto.
Tre grosse sfere di fuoco erano sull'orizzonte e lo illuminavano. Soffici nuvole viola erano sopra di lui e dietro di loro s'intravedevano alcune macchie scure. Non ne era certo, ma gli sembrarono delle forme solide.
Og si domandò se per caso fossero rocce. Come quelle che tappezzavano il fondo degli abissi del mare. Poiché anche gli Eku sapevano che le rocce erano il limite oltre al quale non si poteva andare, pensò che forse anche il mondo di sopra era delimitato dalla roccia.
Sentì il bisogno di respirare acqua e s'immerse. Quando riemerse fra le onde che lo facevano salire e poi scendere, guardò ancora in alto.

Acquisto:
Acquistabile al prezzo di Euro 0,99 in tutti gli store online: Amazon.it e Google Play compresi.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47564 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47736 KB
Better Tag Cloud