SPAZIO SACRO E ICONOGRAFIA

by | 20 Dec 2020 | Novità in libreria, Rubriche | 0 comments

François Boespflug, Cristiano Cossu
Emanuela Fogliadini, Ada Toni

Il rapporto tra arte e architettura, nel contesto dello spazio liturgico cattolico, infiamma il dibattito tra architetti, artisti, liturgisti e fedeli. Le chiese di recente costruzione sono state oggetto di feroci critiche o difese appassionate. Il ruolo preponderante dell’architettura ha ridimensionato e talvolta cancellato la possibilità di programmi iconografici compiuti e coerenti, sostituiti da decori astratti o persino da pareti bianche. Per reagire all’impasse contemporanea della crisi dell’arte e dell’architettura per il culto, e riscoprire figure e simboli correlati allo spazio e al tempo della liturgia, un gruppo di esperti attinge alla lezione della storia passata, con particolare attenzione al Medioevo, e indaga le più recenti esperienze in ambito italiano, francese e serbo, facendo dialogare rappresentanti del Cattolicesimo e dell’Ortodossia. L’ampiezza geografica, temporale e confessionale della riflessione è volta a porre a confronto punti di vista diversi, persino contrapposti, nell’intento di contribuire – in maniera innovativa – alla ricerca sul tema capitale dello spazio sacro e del suo corredo iconografico.

François Boespflug teologo, storico dell’arte e storico delle religioni, è professore emerito dell’Università di Strasburgo. È stato editore letterario per le Éditions du Cerf, titolare della Chaire du Louvre nel 2010 e della Cattedra Benedetto xvi a Ratisbona nel
2013. Le sue numerose pubblicazioni si focalizzano sulla storia delle religioni e la rappresentazione del divino. 

Cristiano Cossu si è laureato presso la facoltà di Architettura di Firenze, dove dal 1993 al 2007 ha collaborato alle attività
didattiche e di ricerca del Prof. Giancarlo Leoncilli Massi, Ordinario di Composizione Architettonica. Ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Progettazione Architettonica e urbana e il diploma di Master di II livello in Architettura, Arte sacra e
Liturgia, e dal 2010 è membro della Commissione Nuova Edilizia di Culto dell’Arcidiocesi di Otranto. Appassionato di fotografia,
affianca all’attività di architetto anche quella di fotografo di architettura. Il suo percorso di ricerca è principalmente orientato
all’approfondimento dell’arte e dell’architettura per la liturgia.

Emanuela Fogliadini si occupa d’iconogra?a e storia della teologia bizantina-ortodossa. Dottore in Teologia e in Storia del
Cristianesimo, è docente di Storia della Teologia dell’Oriente cristiano presso la Facoltà Teologica dell’Italia Settentrionale di Milano e di Teologia ortodossa presso gli Istituti Superiori di
Scienze Religiose di Milano e Pavia. Impegnata nella valorizzazione del confronto tra iconogra?a, liturgia e teologia nello studio dei
programmi iconogra?ci di edi?ci sacri.

Ada Toni si è laureata presso la facoltà di Architettura di Firenze, dove dal 1989 al 2007 ha collaborato alle attività didattiche
e di ricerca del Prof. Giancarlo Leoncilli Massi, Ordinario di Composizione Architettonica. Presso il medesimo ateneo ha
conseguito il Diploma di specializzazione in Storia, analisi e valutazione dei beni architettonici e ambientali, e il Dottorato di ricerca in Progettazione architettonica e urbana, dedicando entrambe le tesi al tema dello spazio per il culto cattolico. Nel 2008 ha inoltre conseguito il diploma di Master di II livello in
Architettura, Arte sacra e Liturgia, e dal 2010 è membro della Commissione Arte Sacra dell’Arcidiocesi di Otranto.

Diag| Memory: Current usage: 62001 KB
Diag| Memory: Peak usage: 62209 KB