search
top

Sponsa Verbi

Hans Urs von Balthasar

Sponsa Verbi

Sezione quinta
Saggi Teologici 2
Volume XXI

A cura di Elio Guerriero
Prefazione di Antonio Maria Sicari
Traduzione di Giulio Colombi


In libreria dal 25 giugno 2015
 

 

 

Il volume Sponsa Verbi – che raccoglie quindici saggi teologici (scritti da Hans Urs von Balthasar tra il 1939 e il 1961) – fu pubblicato da Johannes Verlag proprio mentre fervevano i preparativi per la celebrazione del Concilio Ecumenico Vaticano II, che papa Giovanni  XXIII aveva annunciato nel gennaio del 1959. La chiave di lettura autorevole e autorizzata per individuare il cuore di questi saggi (raggruppati in tre parti) sta nell’intenzione dichiarata dall’autore di voler offrire soltanto delle «pietre di costruzione per una futura ecclesiologia sistematica». Tuttavia, affinché esse non restassero disperse e slegate tra loro, l’autore si preoccupava subito che venisse prestata un’attenzione sistematica, senza distrazioni, al «mistero del centro». Per Hans Urs von Balthasar ogni questione era soltanto una finestra (e sapeva bene che «si aprono molte finestre»), da cui «gettare uno sguardo sul centro, che tuttavia resta celato nel recesso più segreto. Nella fede ne abbiamo notizia e siamo indirizzati a interpretare quanto nella Chiesa è manifesto con la luce che proviene da là. Ciò, sotto molti rispetti, dà il risultato di un’immagine della Chiesa diversa da quella che oggi è moderna e in uso».

Dalla prefazione di Antonio Maria Sicari

 

Hans Urs von Balthasar nacque a Lucerna il 12 agosto 1905. Nel 1929 entrò nella Compagnia di Gesù. Decisivi per la sua formazione teologica furono gli incontri con Erich Przywara, Henri de Lubac e Karl Barth. La collaborazione con Adrienne von Speyr portò alla fondazione dell’Istituto San Giovanni e della Johannes Verlag, e all’elaborazione di un pensiero teologico dominato dall’idea secondo cui solo l’amore è credibile. Su questo fondamento costruì la sua vasta opera teologica che prese forma compiuta nella trilogia di Gloria, Teodrammatica, Teologica. Nominato cardinale per il suo contributo alla teologia cattolica, non fece a tempo a indossare la porpora. Morì il 26 giugno 1988.

 




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47499 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47639 KB
Better Tag Cloud