search
top

Stazione rifugio Idra



Come saranno i sistemi di scambio merci nel futuro? Teletrasporto o viaggi interstellari a bordo di astronavi mercantili? John Ellroy è uno dei tanti "camionisti" dello spazio che, nel 2968, fanno una vita simile ai loro omologhi dei giorni nostri. E fermarsi sulla Stazione Idra per riparazioni significherà per lui uscire dalla routine... e rischiare la vita!

Editore:
Collana Imperium

Genere: Fantascienza

Estratto:
"Camionista dello spazio", John Ellroy amava sentirsi proprio questo. Anche se in realtà il suo lavoro era "pilota di cargo per il trasporto merci tra la Terra e le colonie".

Sorseggiò piano la sua tazza di caffè bollente, e abbassò tre levette in sequenza sulla consolle. Sul vetro della nave, in alto a sinistra, comparve la simulazione della mappa stellare, con la posizione corrente. Al di là del vetro, invece, il cosmo nero puntellato di stelle continuò a venirgli incontro.

L'ammasso di ferraglia su cui viaggiava scorreva nello spazio, illuminato dalla luce lontana del Sole. Innumerevoli tubazioni si inseguivano sulla sua superficie, interrotte da grate, boccaporti e torrette d'ispezione. Sulla lunga dorsale stavano aggrappate quattro serie di grandi cisterne, divise in gruppi di tre. Molte luci brillavano prepotenti qua e là. Seguiva il tutto la sezione motori con sei ugelli che sputavano un'intensa scia luminosa bianca.

Nadyria! Questo era il nome del "camion" spaziale. Ma era solo John a chiamarlo così, in onore dei miti passati. Negli spazioporti lo chiamavano mercantile X79 della Compagnia Nardus. Una delle più grandi società di trasporto del settore.



Una voce femminile, calda e sensuale, sussurrò delicata.

«Buongiorno, John».

«Buongiorno, Katie, sono sveglio da almeno dieci minuti. Avvia il check up della nave, voglio un controllo accurato» sorseggiò ancora.

«Come vuoi, tesoro».

John appoggiò la tazza sulla consolle e attese.

Se il computer interagisce parlando, perché chiamarlo computer? C'erano una serie di nomi già impostati di default e Katie lo faceva sentire sicuramente meno solo. E tra le voci possibili c'era l'amico che scherza al bar, la splendida donna sexy, il capitano di vascello molto autoritario e il compagno gay... cosa valeva la pena scegliere? Era ovvio! La splendida donna sexy.

Anche se, negli ultimi giorni, si era reso conto che quella voce cominciava a stancarlo. E non era colpa di lei, lo sapeva bene.

Era per colpa delle donne, e dei casini che gli avevano combinato.

«Lo sai, Katie? La mia ex moglie rimarrà ex...»

Ci fu il silenzio per qualche attimo. Il computer stava elaborando la risposta più azzeccata, chissà in base a quale variabile.

«John, non dirmi che hai provato a parlarle, dopo quello che ti ha fatto».

«L'ho perdonata».

«È scappata col dottore, e tu l'hai perdonata?»

«Non stanno più insieme».

«E va bene, che ti ha detto? Perché non vuole tornare con te?»

«Dice che sto via per mesi. Non è sicura d riuscire ad aspettarmi. E che le nostre strade devono prendere direzioni diverse».

«John, sei sempre il solito sentimentale... pazienza, vorrà dire che ti avrò tutto per me».

«Sono elettrizzato, Katie».

Acquisto:
Acquistabile al prezzo di Euro 0,99 in tutti gli store online: Amazon.it e Google Play compresi.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47532 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47673 KB
Better Tag Cloud