search
top

Tanti saluti da Orazio (Marcello Parsi)


L'autore, dopo aver tracciato sommariamente una cronologia oraziana e aver aggiunto la sua versione italiana della "Vita di Orazio" scritta da Gaio Svetonio Tranquillo, si addentra nel primo libro delle Epistole, presentandone le dieci più belle, tradotte alcune in terza rima, altre in endecasillabi sciolti. Ciascuna di esse è preceduta da un'introduzione, che ne chiarisce il motivo ispiratore e ne sottolinea i pregi da un punto di vista poetico o psicologico. Seguono due "Spigolature oraziane", che analizzano due diversi aspetti della vita sentimentale e artistica del poeta con l'ausilio di diversi brani oraziani, tratti dalle Odi e dalle Epistole. In conclusione c'è un epilogo che a mo' di testamento spirituale cita, questa volta in prosa, un lungo passo della seconda epistola del II libro. Considero questo libro un ottimo avviamento allo studio approfondito di un grande poeta come Quinto Orazio Flacco.

Recensito da Ollecram

Autore: Marcello Parsi

Genere: Latteratura latina. Versioni poetiche

Perchè leggerlo?
Per entrare nella mentalità di un poeta di duemila anni fa, che, in definitiva non era tanto diverso da noi moderni...

Perchè non leggero?
Se uno pensa che la cultura latina sia sinonimo di vecchiume o, peggio, di autoritarismo e di paternalismo, non lo legga.

Ti piace se...
Ti piace se... riesci a specchiarti in Orazio e ti accorgi che pensi e senti le sue stesse cose?

Una frase significativa
C'è poco da ridere: se cambi il nome, la favola parla proprio di te.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47565 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47707 KB
Better Tag Cloud