search
top

Templar Order (Domizio Cipriani)


TEMPLAR ORDER - Il cammino dei Templari. La via verso la saggezza... Nella copertina e nel titolo del volume c'è già tutto: stemma con la croce patente, sinossi, argomento trattato e, soprattutto, millenni di storia, di mito, di ideali, di spiritualità, di percorsi umani e gesta valorose, di solidarietà e carità, di tradizioni e di esoterismo, insomma, dell'intero universo racchiuso in questo antichissimo ordine monastico-cavalleresco. E quale figura più adatta a trattare un argomento così appassionante e di così alta portata civile e morale avrebbe potuto esserne l'autore se non un suo Gran Maestro? Ecco quindi il Gran Priore del Priorato di Monaco dell'Ordo Supremo Militari Templi Hierosolimitani, il Maestro Domizio Cipriani che si racconta e ci racconta la sua rilevante esperienza di vita. Come tutti ben sappiamo, non è un compito facile parlare di alti ideali in un'epoca in cui gli uomini pensano più all'apparenza che alla sostanza, in una civiltà che sta distruggendo se stessa e l'ambiente in cui vive, in una società che sta morendo perché privata dei principi che ne costituiscono le fondamenta, in un sistema economico teso all'arricchimento di pochi a scapito di molti, in un tempo in cui si pensa solo al proprio benessere e non a quello della collettività, eppure, il Gran Maestro è riuscito nell'impresa senza mai scantonare nell'utopia, o in discorsi retrò e fuori dal tempo. A queste sue parole non mi sento di aggiungere altro: "Cercare una nuova via per realizzare una filosofia di vita eco-sostenibile tramite il lavoro di gruppo, in una società nuova, formata da una nuova classe politica dotata di profondi valori morali che combatta egoismo, individualismo e menefreghismo, tramite l'aiuto della conoscenza millenaria." Ecco, quindi, che l'antico Ordine, che ha resistito alle epurazioni inflittegli da Filippo il Bello re di Francia, ai processi sommari a cui l'aveva sottoposto l'Inquisizione della Chiesa di Roma e alla "damnatio memoriae" cui l'aveva condannato la storia, è risorto come l'araba fenice dalle sue ceneri e ha, non solo custodito, ma mantenuto intatti i suoi sacri ideali, la spiritualità, la carità e la misericordia che l'hanno contraddistinto da quando, nel lontano 1118, Hugues de Payns e Goffredo di Santo Aldemaro insieme ad altri cavalieri, lo fondarono. Ma cosa c'è oltre la leggendaria figura del Cavaliere Templare così nobile e autoritaria, comprensiva e intransigente, amata e disprezzata, che si propone agli occhi dell'uomo comune con il suo alone di virilità, abnegazione, forza, coraggio ed una fede sincera e incrollabile? C'è un dilaniante e travagliato percorso individuale teso a riconoscere i propri difetti, a esorcizzare le proprie paure, a portare alla luce le zone d'ombra della propria personalità, ad acquisire una nuova consapevolezza di sé che permetta di riattivare l'originaria e innata comunione di spirito con la natura e con tutti gli altri esseri viventi del creato. Oltre alla conoscenza e stretta osservanza delle regole, al rispetto verso le antiche tradizioni e allo svolgimento accurato dei compiti che si sono assunti nel voler perseguire il bene. Infatti, come c'informa l'autore: "Questo scritto non é e non vuole essere un insegnamento bensì una condivisione del mio cammino; da leggere ed interpretare utilizzando il proprio libero arbitrio nei temi di ricerca trattati". Un cammino compiuto per scoprire in che modo affrontare, con il cuore e soprattutto con l'anima, non condizionata da preconcetti e false credenze, un totale cambiamento di coscienza al fine di poter vivere, assolutamente libero, una "nuova" esistenza. Con semplicità e benevolenza, dunque, il Gran Priore Cipriani ci esorta ad essere uomini moralmente liberi e ad apprezzare i doni che tale libertà reca con sé. Solo chi è capace a mettersi in gioco, infatti, può arrivare a comprendere la grande potenza creatrice del proprio pensiero: "il paradiso é dentro di noi in questa terra, sta solo a noi trovarlo tramite la quiete interiore, il risveglio e la resurrezione in questa vita, non dopo la morte!" TEMPLAR ORDER è suddiviso in quattro tomi per condividere con il lettore, tappa dopo tappa, il lungo viaggio fisico, psicologico e spirituale che può condurre un uomo comune ad elevarsi per diventare un Cavaliere dell'Ordine del Tempio. "E' un'emozione come volteggiare nel cielo, nella luce, tendendo la mano a tutti quanti vogliano elevarsi dal nero della terra purché siano pronti ad accettare questo nuovo stato di liberazione dalla gelosia, dall'invidia, dall'egoismo, dall'avarizia; viaggio non semplice se non si é pronti a mettersi in discussione." Il primo tomo, contiene la prefazione in cui l'autore racconta la sua esperienza di vita e di Cavaliere, le ricerche personali sui retaggi delle conoscenze lasciate dai Templari al mondo e qualche consiglio sulle regole da adottare per una vita serena e spiritualmente gratificante. Nei capitoli del secondo, "Il logo", l'autore conduce il lettore all'interno della ricerca esoterica dell'Ordine evidenziandone le tappe storiche più importanti. Nella terza sezione ci fa partecipi dell'arte della "meditazione, la via verso la pace interiore". Ed infine, nella quarta ed ultima parte tratta l'importanza della spiritualità e, ci introduce, con una zoomata degna di un regista cinematografico, all'interno del "Rituale del capitolo della Commanderia". Nel volume TEMPLAR ORDER scritto dal Gran Maestro Domizio Cipriani ci sono molti passi esplicativi e significativi circa le accuse che spesso, nell'arco del tempo, sono state rivolte all'Ordine dei Cavalieri del Tempio. Ad onore della verità ne riporto alcuni brevi paragrafi per consentire, al lettore che si avvicina per la prima volta all'argomento, di farsene una propria, personale idea, scevra da pregiudizi di qualsiasi genere o opinioni preconfezionate a priori: "All'epoca, fu detto che i Templari erano a conoscenza di segreti esoterici e di magia orientale, che si erano dati alla stregoneria. Anche se queste ipotesi possono sembrare in un certo qual senso affascinanti, non vi è nulla di più falso.". "Quello che è vero, suffragato da testi storici e da prove incontrovertibili, è che i Templari fecero della conoscenza e della gnosi, cioè la penetrazione dei misteri un vero e proprio obiettivo finale." "L'Ordine Cavalleresco o "SOVRANO MILITARE ORDINE DEL TEMPIO DI GERUSALEMME" non conduce affatto un'esistenza clandestina e gli obiettivi sono al livello del mondo laico: la difesa delle libertà individuali e dei diritti, la protezione di ideali di fratellanza e tolleranza, ricerca storica, etc." Il TEMPLAR ORDER - Il cammino dei Templari. La via verso la saggezza è un libro importante. Un'opera che riporta, a buon diritto, nell'epoca attuale e in maniera agile e moderna i Cavalieri Templari. Attraverso l'esemplare figura di Domizio Cipriani reale e vivente Gran Priore, gli restituisce quell'"humanitas" di latina memoria sottrattagli nei lunghi anni dell'oblio. Per il commiato dai lettori mi piace riproporre le parole chiare, incisive e sentite di quest'ultimo, nelle sue vesti di autore: "Ognuno di noi é connesso all'essenza di mille altre persone, si tratta di una connessione interna inconscia, la nostra sola presenza li porterà a riflettere, e li farà avvicinare a vivere l'esperienza di cambiamento. Qualcosa cambierà come un processo naturale, é nostro dovere aiutare gli altri a ritrovare e risvegliare la parte divina che hanno dentro di loro, abbiamo come obiettivo quello di far fluire e muovere questo flusso energetico... Quando troviamo la giusta direzione, tutto quello che dobbiamo fare é semplicemente continuare a camminare. (Proverbio Buddhista)" Da parte mia auguro all'Ordine, ancora, un lungo, glorioso e secolare cammino: Non nobis Domine, non nobis, sed nomini tuo da gloriam!

Recensito da cinzia.baldini

Autore: Domizio Cipriani

Genere: Saggio storico-contemporaneo

Perchè leggerlo?
Per gli appassionati della storia dei Templari è una vera "chicca".

Perchè non leggero?
Se non si è interessati al lungo exursus storico della nascita e dell'attuale esistenza dei Cavalieri dell'Ordine del Tempio.

Ti piace se...
Mi piace senza se e senza ma.

Il pregio principale
E' scritto dal Gran Priore del Priorato di Monaco dell'Ordo Supremo Militari Templi Hierosolimitani, il Maestro Domizio Cipriani quindi una forma di garanzia e di serietà.

Il difetto principale
L'Edit poco curato

Una frase significativa
"Questo scritto non é e non vuole essere un insegnamento bensì una condivisione del mio cammino; da leggere ed interpretare utilizzando il proprio libero arbitrio nei temi di ricerca trattati".




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47616 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47787 KB
Better Tag Cloud