search
top

Ti ho visto morire


Nel giallo "Ti ho visto morire" dell'autrice Floriana Laurenza il protagonista si ritrova di fronte a un'assurda e incomprensibile realtà. Misterioso ed enigmatico il racconto si svolge su un percorso carico di ambiguità, suspense e colpi di scena. La storia, che già dalle prime battute ci coinvolge nei personaggi di Marc ed Elen, diventa da subito un labirinto e incalza sempre più fino ad assumere le caratteristiche di un rivolo d'acqua che ingrossa e ci travolge dalle emozioni.
Marc Burn assiste in diretta webcam all'omicidio della sua bellissima amante, Elen Curtis. Nel cuore della notte telefona alla polizia e denuncia l'accaduto, ma la risposta che gli viene data dopo qualche tempo è: "Abbiamo controllato. Non c'è stato nessun omicidio." È possibile che abbia immaginato tutto?

Editore:
Ibiskos Editrice Risolo

Genere: giallo/noir

Estratto:
"...Vide lui mettersi dietro di lei. Poi, all'improvviso, la cravatta di lui prenderla per il collo. Cominciò a strozzarla. Lei con le mani cercava di liberarsi. Si dibatteva disperata e si sforzava di urlare. Marc vide il volto di Elen divetare prima rosso fuoco e poi viola. La vide soffocare. Cadere la testa in avanti. Sbavare sangue. Poi più niente. Lo schermo diventò nero. La comunicazione era stata interrotta. Marc si portò una mano alla bocca, non riusciva a trattenersi, doveva vomitare. Si alzò e corse in bagno. Vomitò di colpo. Gli girava la testa. Nell'afferrarsi a qualcosa la lunga lampada posta nel corridoio arrivò a terra. Si inginocchiò sul pavimento. Teneva sempre la mano sulla bocca. Vide delle pantofole correre verso di lui.
"Marc, cos'hai?!"
Anna lo adagiò sul divano. Lo vedeva respirare con difficoltà. Stava male. Andò al telefono, sollevò la cornetta e cominciò a comporre un numero.
"Anna." Lei si voltò. "Chiama la polizia" le disse Marc cercando di alzarsi.
"Stai calmo. Chiamo il dottore."
"No! Chiama la polizia" disse quasi urlando.
"Perché ,cos'è successo?"
Lui si alzò e le prese la cornetta dalle mani. "Elen. E' morta. Lui l'ha uccisa."
"Lui chi?"
"Polizia" fece una voce autoritaria.
"E' stata uccisa una donna" disse Marc respirando lentamente per riprendere fiato. "Il marito l'ha uccisa. Il suo nome è Elen Curtis. Il nome del marito è Roger Dick Curtis. Abitano alla diciassettesima strada, in un villino chiamato Giardino Fiorito." [...] "Stiamo controllando. Ho mandato due agenti." [...] La cornetta restò muta per alcuni minuti. [...] La voce dell'uomo ritornò. Marc restò stupefatto dalla risposta. Non poteva crederci.
"Abbiamo controllato. Non c'è stato nessun omicidio."
"Ma che state dicendo? Quell'uomo ha ucciso sua moglie" fece arrabbiato. "L'ha strozzata!"
"Quell'uomo, come lo chiama lei, non ha ucciso nessuno."
"Non è possibile" fece Marc agitato.
"La moglie è viva, i miei colleghi le hanno parlato."
"Avranno parlato alla persona sbagliata."
"Le hanno chiesto patente e carta d'identità. Era la signora Elen Curtis e si è molto seccata di essere stata svegliata a quest'ora del mattino per via di un tipo che telefona e dice stronzate." [...] "Le vorrei dare un consiglio signor Burn."
"Mi dica."
"Si faccia vedere da un medico."
Marc restò zitto. Era possibile che lui avesse immaginato tutto?..."

Acquisto:
Acquistabile in qualsiasi libreria e su IBS, libreriauniversitaria, amazon, webster, inmondadori




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47583 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47754 KB
Better Tag Cloud