search
top

Tornando da un Amico (Silvia Piozzi)


La vicenda di due compagni di scuola, di diverso ceto sociale, si dipana tra Milano ed il suo hinterland negli anni dal 1957 al 2006.La configurazione sottile e paradigmatica di un'epoca dove nascere poveri significava iniziare a lavorare in fabbrica poco più che bambini. Una visione realistica di un'Italia che cambia vista attraverso l'amicizia di Paolo e Vito che percorrono, su binari paralleli e imprevedibili, cinquantanni di vita. Paolo, figlio di un operaio emigrato in Germania, inizia a lavorare in fabbrica a tredici anni.Attraverso un duro percorso di sacrifici fonderà, sei anni dopo, un'azienda.La storia di Paolo e del suo faticoso cammino per uscire dalla miseria, viaggia in parallelo con la storia di Vito che crede nelle ideologie politiche.Il trascorrere degli anni cambia le scale valori ed anche gli ideali crollano. La mutevolezza di un'amicizia fra due ragazzini, compagni di scuola, nell'arco di mezzo secolo.I costumi, la morale che di decennio in decennio modifica le loro vite, il loro modo di pensare ed agire. C'è qualcosa in questo romanzo che attraversa le barriere del tempo. Sono i valori che appartengono alla razza umana: il senso dell'amicizia e l'amore.Ma nel mondo attuale siamo alienati dall'importanza del denaro che misura la qualità delle persone. Ogni essere umano possiede in sé tutto il potenziale del bene e del male. Tornando da un Amico, ha un finale imprevedibilmente trilling, dove il senso atemporale insegna come l'onestà nella nostra epoca possa divenire poco convenzionale.

Recensito da giano

Autore: Silvia Piozzi

Genere: Narrativa

Perchè leggerlo?
La storia è narrata in modo avvincente. Alla fine di ogni capitolo giri la pagina per vedere come va a finire. Davvero un bel romanzo dall'imprevedibile finale thrilling.

Perchè non leggero?
Se amate di libri di fantascienza non leggetelo perchè è un romanzo reale, vivido, che ritrae un'epoca.

Ti piace se...
I dialoghi fra i personaggi sono i punti di forza del libro.

Il pregio principale
La capacità di saper analizzare le debolezze umane ma anche le grandi qualità che sono insite in ogni individuo.

Il difetto principale
Non si sa chi è l'utore dell'omicidio. Ma forse è giusto così.

Una frase significativa
E' una storia coraggiosa e commovente.




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47639 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47777 KB
Better Tag Cloud