search
top

TRE VOLTE ALL’INFERNO



Sulla bellissima copertina del volume di Cristian Borghetti – vi si possono infatti ammirare gli splendidi occhi di un gatto nero, fin dal Medioevo simbolo di malasorte – campeggia la scritta di Alan D.Altieri ‘la nuova frontiera del gotico'. Al di là delle solite etichette, i tre racconti lunghi contenuti nel libro rappresentano, a mio avviso, un tentativo originale di incursione nell'horror puro di cui, qui da noi, non vi sono poi tantissimi esempi.

Editore:
PERDISA

Genere: HORROR NOIR

Estratto:
Un'eccezionale immaginazione visionaria per tre romanzi brevi, tre agghiaccianti discese nel regno della paura. Nel primo racconto, un assassino spietato si aggira per la magione di Bosco Oscuro alla fine dell'Ottocento. Incaricato delle indagini è il colonnello Flauros Ferramano. La caccia lo porta sulle tracce del suo antico nemico, Asmodeo Colonna, vittima della follia e uomo dotato di incredibile astuzia. Il secondo racconto è ambientato in una surreale Parigi della Belle Epoque. Durante uno spettacolo teatrale, gli attori della commedia vengono trucidati. Il drammaturgo, accusato del massacro, è tratto in arresto. Finisce in carcere, davanti al tribunale e in manicomio. Ma questo non è che l'inizio del suo martirio. Nell'ultimo racconto, mentre la Chiesa indaga sui misteriosi accadimenti che hanno sconvolto una contrada della provincia italiana, un uomo è tormentato da ombre spaventose: un monaco senza sguardo, un orrendo basilisco, un'imponente torre che racchiude un enigma

Acquisto:
IN TUTTE LE LIBRERIE




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47601 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47771 KB
Better Tag Cloud