search
top

Una Marina di Libri

Una Marina di Libri
1-3 giugno Palermo
Palazzo Chiaramonte Steri

Tre giornate, 50 case editrici da tutta Italia, 130 eventi per tutte le età, 200 ospiti nazionali e internazionali
per la terza edizione di “Una Marina di Libri”

Marta sui Tubi, Marcello Fois, Goffredo Fofi, Fulvio Abbate, Andrea Bajani, Giorgio Vasta, Roberto Alajmo, Enrico Deaglio, Giorgio Fontana, Daniele Giglioli, Helena Janeczek, Filippo Tuena, Philippe Vilain, canecapovolto, Alberto Nicolino, Beatrice Monroy, Giacomo Cacciatore, Antonio Ingroia, Marta Baiocchi, Felice Cimatti, Alessandra Sarchi, Gianni Allegra, Marcello Benfante, Accursio Soldano, Massimo Fusillo, Carlo Carzan, eFFe, Antonella Agnoli, Rita Borsellino, Daniele Giglioli, Gianfranco Marrone, Vittorio Lingiardi sono solo alcuni degli ospiti che prenderanno parte alla terza edizione di “Una Marina di Libri”, il festival del libro di Palermo che torna, per la sua terza edizione, nella prestigiosa sede dello Steri di Palermo dall’1 al 3 giugno 2012.

“Una Marina di Libri”- festival promosso dal Centro Commerciale Naturale Piazza marina&dintorni in collaborazione con Navarra Editore, e realizzato con Most, Mdu e con il patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo – ha visto, l’anno scorso, la partecipazione di più di 10.000 visitatori.

L’edizione 2012 di Una Marina di Libri si preannuncia ancora più ricca e articolata, già a partire dai numeri: dai 40 editori presenti nel 2011 si arriva ai 50 del 2012. Cinquanta piccole e medie case editrici di qualità provenienti da tutta Italia che quest’anno animeranno il chiostro e il loggiato superiore dello Steri con una originale fiera dell’editoria indipendente per tutta la durata del festival e che porteranno i propri autori a incontrare, spesso in anteprima nazionale, il pubblico palermitano: dalle storiche case editrici siciliane come Sellerio, Flaccovio, Kalos, :duepunti, Mesogea, Drago e Navarra a tantissime realtà indipendenti affermate di caratura nazionale come Minimum Fax, Marcos y Marcos, Nutrimenti, La Meridiana; alle più piccole e più giovani che si contraddistinguono per originalità del catalogo e varietà dell’offerta culturale come La Lepre, Hacca, Round Robin, Laurana, Caracò, CaratteriMobili, Aìsara, 66thand2nd, Transeuropa, Verbavolant e tante altre.
Massimo comune denominatore di tutte le case editrici presenti in fiera: l’essere indipendenti (non legate a grandi gruppi editoriali), il non pubblicare a pagamento (NOEAP) e la ricchezza del catalogo. Questi i tre principi che hanno guidato l’organizzazione del festival nella rigida selezione degli editori.

Ricco e prestigioso anche il parterre di presenze con artisti, scrittori e giornalisti di fama nazionale e internazionale: più di 200 saranno gli ospiti coinvolti nel festival, protagonisti, di volta in volta, di presentazioni, reading, performance, concerti, laboratori, letture animate, dibattiti e workshop professionali per un totale nelle tre giornate di oltre 130 eventi per tutte le età e tutti ad ingresso gratuito.

Una manifestazione che è stata realizzata senza alcun contributo pubblico, con un budget ridottissimo – circa 10.000 euro provenienti dalle quote di iscrizione degli editori presenti in fiera e da piccole sponsorizzazioni private – grazie alla collaborazione di tutto il tessuto culturale della città, al supporto delle tante associazioni coinvolte nell’organizzazione, alla passione e all’entusiasmo degli organizzatori, dello staff e di un gruppo di giovani volontari.

“Un festival low cost – spiega l’editore Ottavio Navarra – che dimostra che è possibile fare cultura, e con questa sviluppo economico e sociale, senza sperpero di risorse ma con idee innovative, coraggio e entusiasmo. Una piccola battaglia di resistenza civile e culturale che vogliamo ostinatamente portare avanti, anche se rimarremo inascoltati, per far diventare da qui ai prossimi anni “Una Marina di Libri” un appuntamento fisso e immancabile per la città e candidare Palermo a grande polo della cultura e dell’editoria, al pari delle più importanti città di Italia come Torino e Roma.”

Come l’anno scorso, il fitto calendario di appuntamenti delle tre giornate sarà diviso in tre momenti principali: la mattina, dedicata principalmente alle attività per bambini e ragazzi e ai workshop professionali; il pomeriggio, cuore pulsante del festival, animato da un intensissimo calendario di presentazioni e reading promosso dalle case editrici presenti in fiera; la sera in cui la parola scritta si contamina con altri linguaggi espressivi dando vita a performance artistiche, proiezioni, spettacoli musicali e dibattiti tematici.

Le giornate saranno tutte a tema libero, tranne il 2 giugno, festa della Repubblica, “giorno che – spiega ancora Ottavio Navarra – ci è sembrato doveroso dedicare al ventennale delle Stragi. Necessità che abbiamo avvertita condivisa anche da tutti gli editori in fiera che autonomamente ci hanno proposto le loro ultime e migliori pubblicazioni, tutte a tema”.
Nell’anno in cui ricorrono i vent’anni dalla morte di Falcone e Borsellino e i trent’anni dall’uccisione di Pio La Torre, “Una Marina di Libri” dedica l’intero programma del 2 giugno a libri, riviste e dibattiti che affrontano da diversi punti di vista le tematiche mafiose e la cultura alla legalità. Alle 21.00 la giornata del 2 giugno si concluderà con uno dei dibattiti di punta della manifestazione: Vent’anni dopo le stragi: qualcosa è cambiato? Un incontro a metà tra letteratura e giornalismo dedicato al ventennale delle Stragi di Capaci e Via D’Amelio che vede protagonisti giornalisti, scrittori e professionisti impegnati attivamente nell’antimafia, che hanno scelto spesso la scrittura come strumento di informazione e di approfondimento. Intervengono Roberto Alajmo, Rita Borsellino, Enrico Deaglio, Antonio Ingroia, Francesco Terracina. Moderano Salvatore Cusimano, Fausto Melluso.

Una marina di Libri 2012, da venerdì 1 giugno a domenica 3 giugno a Palermo, Palazzo Chiaramonte Steri.
L’ingresso a tutti gli eventi è gratuito.
Per il programma completo www.unamarinadilibri.it




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47584 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47754 KB
Better Tag Cloud