search
top

UNA MARINA DI LIBRI

LA QUARTA EDIZIONE DI “UNA MARINA DI LIBRI”

A PALERMO DAL 7 AL 9 GIUGNO

Piazza San Domenico – Società Siciliana per la Storia Patria, Complesso dei Domenicani

Torna a  Palermo dal 7 al 9 giugno a Piazza San Domenico – alla Società Siciliana per la Storia Patria e negli attigui locali del Complesso dei Domenicani – Una marina di libri, prestigiosa fiera dell’editoria indipendente e allo stesso tempo originale festival letterario ricco di centinaia di eventi per tutte le età, presentazioni esclusive, reading, spettacoli e dibattiti. La manifestazione in quattro edizioni si è trasformata in un appuntamento sempre più atteso, registrando la partecipazione di un numero sempre crescente di visitatori – 10.00 nel 2011, 20.000 nel 2012 – e un innalzarsi della caratura degli ospiti che ogni anno accoglie.

Una marina di libri nasce dall’intuizione del CCN Piazza Marina&dintorni che già nel 2010 ha proposto con lo stesso nome una manifestazione culturale territoriale dedicata alla lettura e all’editoria siciliana e si consolida nel 2011 con la sinergia stabilita con Navarra Editore, che ne cura tutt’oggi la direzione artistica e si è fatto promotore dell’attuale format e della realizzazione della fiera nazionale della piccola e media editoria indipendente. Quest’anno si aggiunge la preziosa collaborazione di Sellerio, storico marchio editoriale e emblema di cultura che, come partner della manifestazione, è stato il curatore del cartellone prefestival Aspettando Una marina di libri.

Come ogni  anno, le tre giornate si articoleranno con una serie di eventi culturali di vario tipo. La mattina – dalle 10.00 alle 13.30 – sarà principalmente dedicata alle attività con i bambini e agli incontri professionali sullo stato dell’editoria, mentre il programma pomeridiano – dalle 17.00 alle 21.00 – vedrà l’organizzazione in successione di decine di incontri e presentazioni, con numerose anteprime nazionali proposte dagli editori in fiera e dalle associazioni partner della manifestazione. Dalle 21 alle 24 gli spazi del festival si animeranno con reading, recital, dibattiti, proiezioni e spettacoli musicali.

Fiore all’occhiello  della manifestazione sono i workshop mattutini e i dibattiti serali, promossi direttamente dall’organizzazione, che coinvolgono ogni anno nomi di spicco del panorama culturale italiano.

Per  l’edizione 2013 i workshop in programma – ogni giorno dalle 10.00 alle 13.30 – sono tre: Immagini, parole, fotografie: tra letteratura e visualità cui prenderanno parte gli scrittori Giulio Mozzi e Lorenzo Pavolini, Stefania Rimini e Maria Rizzarelli della rivista Arabeschi e il prof. Michele Cometa; Scritture collettive: la narrativa si fa in quattro, otto… duecentotrenta mani con gli interventi di Fabio Cuzzola del collettivo Lou Palanca, Gregorio Magini di Sic – Scrittura Industriale Collettiva, Christian Raimo e Filippo Nicosia; l’ultimo incontro sarà dedicato al giornalismo culturale con la presenza di alcune delle maggiori firme italiane: Piero Melati del Venerdì di Repubblica, Daniele Balicco di Alias – Il Manifesto, Giorgio Vasta, scrittore, e gli interventi di Clotilde Bertoni e Chiara Di Domenico.

Sempre tre saranno i dibattiti serali, in programma tutti i giorni alle 21.00.

Il  primo giorno, venerdì 7 giugno, ci si concentrerà sul rapporto tra cinema e letteratura con l’incontro Dalla carta alla celluloide: il cinema ha un libro sottobraccio con gli interventi degli scrittori Roberto Alajmo e Giacomo Pilati, e quello della regista Costanza Quatriglio, modera Franco Marineo.

Sabato 8  giugno in programma Scrivere di gusto: le parole a tavola con Luca Iaccarino, giornalista e critico enograstronomico, Bruno Osimo, scrittore e teorico della traduzione, Martino Ragusa, scrittore e esperto gastronomo, modera Gianfranco Marrone.

L’ultimo giorno  si parlerà di satira e impegno civile nel dibatto Nuvole d’inchiostro, piove, governo magro! cui interverranno gli scrittori Gabriele Galanti e Angelo Orlando Meloni e i disegnatori Mario Natangelo e Giuseppe Lo Bocchiaro, il giornalista Carlo Gubitosa, direttore di Mamma!. Modera il giornalista e autore satirico Gianpiero Caldarella.

Venerdì 7  giugno alle 19.00 il festival promuoverà inoltre un incontro dedicato al Premio Italo Calvino, il più importante premio letterario italiano dedicato a esordienti che conta ormai un notevole numero di autori affermati, che hanno iniziato il loro percorso editoriale proprio partendo dalla partecipazione al concorso. Interverranno Fabrizio Pasanisi, finalista XXV Premio Italo Calvino con il romanzo Bert e il Mago, Gaia Salvadori, responsabile segreteria organizzativa del Premio, Matteo Di Gesù e Evelina Santangelo, giurati dell’ultima edizione,

Spazio anche per le riflessioni legate alle dinamiche culturali siciliane: venerdì 7 giugno alle 17.00 Beatrice Agnello, Francesco Bertolino, Salvatore Cavaleri, Francesco Giambrone, Vincenzo Guarrasi, Giuseppe Marsala, Egle Palazzolo, Bernardo Tortorici, Sergio Troisi, guidati da Ottavio Navarra e Maria Giambruno discuteranno su Palermo,  capitale della cultura: obiettivi, idee e programmi; mentre domenica 9 giugno i rappresentanti delle Istituzioni e operatori del settore si incontreranno al festival per un dibattito dal titolo Quale futuro per i Beni Culturali in Sicilia?. Modererà Alberto Coppola, vicepresidente del Ccn Piazza Marina & dintorni.

Come di  consueto, nella tre giorni verrà allestita una fiera dell’editoria indipendente che quest’anno coinvolgerà 45 nomi di spicco della piccola e media editoria di qualità italiana, di cui circa la metà non siciliane. Massimo comune denominatore di tutte le case editrici presenti in fiera: l’essere indipendenti (non legate a grandi gruppi editoriali), il non pubblicare a pagamento (NOEAP) e la ricchezza del catalogo. Questi i tre principi che hanno guidato l’organizzazione del festival nella rigida selezione degli editori.

Molte le case editrici che arrivano quest’anno per la prima volta a Palermo: Bibliofabbrica, Elèuthera, Exorma, Gran Via, La Linea, La Nuova Frontiera, La Penna Blu, Lineadaria, L’Orma, Neo, Xl e Zero91.

Tutte le case editrici proporranno al pubblico siciliano incontri con i loro migliori autori tra cui Antonio Di Grado, Antonio Calabrò, Elvira Seminara, Gaetano Basile, Vincenzo Pirrotta, Caterina Resta, Giorgio Vasta, Claudio Finelli, Daniela Gambino, Guido Catalano, Irene Cao, Eugenio Baroncelli, Rosario Palazzolo e molti altri.

Ricco anche  il cartellone dedicato a bambini e ragazzi che propone numerosissimi laboratori ludici, creativi e didattici ispirati alla lettura e al mondo del libro e promossi dalle sedici associazioni del territorio ospitati nel Villaggio Ragazzi del festival; previsti inoltre tre incontri speciali legati all’editoria per l’infanzia, realizzati in collaborazione con l’associazione Così per Gioco, e dedicati a Gianni Rodari, al Premio Andersen e a Nati per Leggere.

Gli  spettacoli serali saranno realizzati in collaborazione con la Fondazione Brass Group, il Teatro Ditirammu e il Conservatorio Bellini; in programma anche la musica della Banda alle Ciance e uno speciale spettacolo di musica e poesia dedicato a Alda Merini di Edoardo De Angelis, Michele Caccamo e Luisella Pescatori, dal titolo Il segno clinico di Alda in programma sabato 8 giugno alle 22.00 sul palco di Una marina di libri.

Il programma completo della manifestazione è consultabile sul sito www.unamarinadilibri.it <http://www.unamarinadilibri.it/>

Una Marina di Libri è anche su Facebook: http://www.facebook.com/unamarinadilibri <http://www.facebook.com/unamarinadilibri> ,




Leave a Reply

*

top
Diag| Memory: Current usage: 47669 KB
Diag| Memory: Peak usage: 47836 KB
Better Tag Cloud